Il 28 maggio del 2017 lo stadio Olimpico era gremito di spettatori in lacrime per il sofferto addio di Francesco Totti al calcio. Uno striscione recitava: Speravo de morì prima. Pagati i diritti al suo ideatore, è diventato il titolo per la serie in sei episodi dedicata all’ex capitano della Roma. Tratta dal libro Un capitano,...

Il 28 maggio del 2017 lo stadio Olimpico era gremito di spettatori in lacrime per il sofferto addio di Francesco Totti al calcio. Uno striscione recitava: Speravo de morì prima. Pagati i diritti al suo ideatore, è diventato il titolo per la serie in sei episodi dedicata all’ex capitano della Roma. Tratta dal libro Un capitano, dello stesso Totti e del giornalista Paolo Condò, diretta da Luca Ribuoli, andrà in onda dal 19 marzo su Sky Atlantic e in streaming su Now. Pietro Castellitto, romanista dichiarato, interpreta il suo idolo, Greta Scarano è Ilary Blasi, Monica Guerritore la mamma Fiorella, Giorgio Colangeli il padre Enzo, scomparso pochi mesi fa, e Gianmarco Tognazzi l’allenatore Luciano Spalletti.

La serie è stata presentata ieri su Zoom, con gli attori in collegamento dallo stadio Olimpico. "Volevo ringraziare tutti e in particolare Pietro, che ha cercato di farmi uscire per come sono realmente. Ma ho anche visto delle cose del mio carattere che non conoscevo", il saluto inviato da Totti con un videomessaggio. "Questa serie va vista – ha concluso – perché è simpatica ed emozionate".

La storia si concentra sull’ultimo anno e mezzo di carriera di questa leggenda del calcio, raccontando l’uomo e non solo il campione. "Sono cresciuto con il poster di Totti in camera", la dichiarazione d’amore di Castellitto. Che aggiunge: "Da piccolo ero terrorizzato all’idea che mia madre potesse morire. Solo pensando che comunque Totti c’era, riuscivo ad allontanare quella paura. È stato un incredibile gioco del destino, essere chiamato a interpretarlo. La sfida è stata creare una maschera che lo evocasse ma fosse anche sorprendente".

Beatrice Bertuccioli