Gli aerei immettono nell'aria enormi quantità di CO2
Gli aerei immettono nell'aria enormi quantità di CO2
Vedendo nero su bianco quanto inquina il volo che stai per prenotare, cambieresti idea? Forse no, ma sarebbe senza dubbio un'informazione utile per valutare, ad esempio, se ripiegare su un altro mezzo con un impatto ambientale minore (per esempio il treno, se la meta lo consente) o per scegliere la compagnia aerea che offre il volo con meno rilascio di CO2.

In un'epoca di attenzione crescente alle conseguenze del turismo sul clima, sempre più viaggiatori preferiscono fare le loro scelte in modo consapevole. Lo conferma un sondaggio condotto da Friends of the Earth, una rete internazionale di organizzazioni ambientaliste, secondo cui il 65% degli intervistati (2017 persone in totale) vorrebbe sapere a quanto ammonta l'emissione di CO2 prima di comprare un volo. Quale che sia il motivo, il 17% si è detto contrario, mentre il rimanente 18% non ha un'opinione.

Quanto inquina un volo?

Un'analisi pubblicata dal Guardian permette di farsi un'idea dei numeri di cui stiamo parlando: per esempio, un volo andata e ritorno da Londra a New York disperde nell'atmosfera 986 kg di anidride carbonica per ogni passeggero, più di quanta ne produca un abitante di 56 paesi del mondo – dal Burundi al Paraguay – in un anno intero. Anche solo un volo a breve raggio come il Milano-Roma immette nell'ambiente 129 kg di CO2 a persona.

Cosa fanno le compagnie aeree

Se per esempio nel Regno Unito i siti di prenotazioni per i treni già da tempo mostrano le emissioni di CO2 fra le informazioni dei viaggi, sono invece pochissime le compagnie aeree che fanno lo stesso. Come riporta il Telegraph, Friends of the Earth ne ha contattate diverse in merito alla questione: British Airways, American Airlines, Air France, Lufthansa, Norwegian, Virgin Atlantic e KLM, e solo quest'ultima ha confermato che mostra i dati sulle emissioni durante la procedura di prenotazione sul suo sito.

Altre (fra cui British Airways e Air France) offrono ai viaggiatori almeno la possibilità di compensare parzialmente la CO2 emessa dal loro aereo, partecipando a progetti di riduzione del carbonio oppure facendo piantare un albero.


Leggi anche:
- Gli aeroporti più trafficati del mondo
- Il futuro degli aerei: arriva la prima cabina connessa
- I migliori servizi delle compagnie aeree secondo i passeggeri