di Amelia Zacco

È stato il primo uomo a raggiungere in solitaria il Polo Nord e ad attraversare l’Amazzonia, in zattera. È stato il primo uomo a scalare in solitaria il Denali, montagna degli Stati Uniti, che fa parte della grande catena dell’Alaska e sulla quale purtroppo troverà, anni dopo, nel 1984, la morte. Una vita dedicata all’avventura, all’esplorazione, spinto dal desiderio di andare oltre e conoscere l’ignoto che anima chi come lui è dotato di quello spirito pioneristico che ti porta a fare grandi cose. Oggi Naomi Uemura, avventuriero giapponese, noto soprattutto per aver raggiunto da solo ciò che in precedenza lo era stato solo per grandi squadre, avrebbe 80 anni: a festeggiarlo è Seiko e non semplicemente per patriottismo, ma perché la loro storia a un certo punto si è intrecciata. Uemura, infatti, quando nel 1970 raggiunse l’Alaska dalla Groenlandia con una slitta trainata da un solo cane, impiegando 18 mesi per percorrere 12mila chilometri, aveva al polso un orologio del marchio giapponese. Nuovo, rivoluzionario per il suo design, chiaramente adatto a chi ha un’attitudine all’esplorazione (che sia sopra così come sotto la superficie terrestre), il modello Seiko che l’avventuriero Uemura indossava si fece notare per la corona di carica a ore 4, protetta dall’estensione della cassa: così, quel subacqueo, capace di resistere all’acqua fino a 150 metri di profondità, presentato dopo cinque anni dal lancio del primo subacqueo di Seiko e del Giappone, era esattamente ciò che serviva a chi aveva bisogno di un segnatempo caratterizzato da eccezionali resistenza e visibilità. Al polso di Uemura tra il 1974 e il 1976 l’orologio dimostrò di essere affidabile in condizioni estreme.

Ma arriviamo al 2021: Seiko, dicevamo, nell’anno del suo 140° anniversario, sceglie di festeggiare anche gli 80 anni di Naomi Uemura e lo fa con un orologio commemorativo, una fedele rivisitazione di quel modello subacqueo che si distinse per le sue imprese. Un design che attinge a quello del suo lontano parente e sempre con la corona a ore quattro, ma che allo stesso tempo sa essere moderno nella sua essenza, nel rispetto degli standard del Prospex moderno. Il motivo sul quadrante evoca i paesaggi montuosi amati dall’esploratore, mentre il colore blu, del quadrante e della ghiera, attinge alle sfumature del cielo che avvolge chi, come Uemura, raggiunge il Tetto del mondo, il Monte Everest. Il Seiko Prospex, Edizione Limitata 80° Anniversario Naomi Uemura è in acciaio rivestito da una protezione particolarmente resistente che lo preserva dai graffi; la cassa, da 44 mm, assicura una tenuta stagna fino a 200 metri di profondità. Il segnatempo è alimentato dal calibro 8L35, progettato specificatamente per gli orologi subacquei dagli artigiani dello Shizukuishi Watch Studio, la manifattura di Seiko Watch Corporation sita nel Giappone settentrionale. L’orologio è disponibile in 1.200 esemplari (3.200 euro, seikowatches.com).