16 gen 2022

IL LUSSO È ETICO NEL DIZIONARIO DI ELEVENTY

eva desiderio
Magazine

di Eva Desiderio

"Più che moda Eleventy è stile di vita", racconta Marco Baldassari, fondatore, ceo e direttore creativo delle linee maschili del brand fondato a Milano 14 anni fa che oggi si è affermato a livello internazionale con basi solide e ottimistiche prospettive di successo. Una storia importante di Made in Italy autentico, basato sul lavoro di una struttura che esalta la manualità e il valore di 94 micro-imprese che tendono sempre più al chilometro zero, all’eccellenza di prodotto, alla contemporaneità dei trend.

Distribuito in in oltre 30 Paesi al mondo, come Emirati Arabi, Stati Uniti, Europa, come Emirati Arabi, Stati Uniti, Europa, Inghilterra, Russia, Turchia e Far East attraverso importanti accordi con partner locali, oggi Eleventy è cresciuta e ha conquistato il comparto del lusso, scalando molte posizioni nel gradimento dei compratori e dei clienti. "Il nostro obiettivo – spiega Marco Baldassari – è di esprimere un mondo di appartenenza. Ci sono l’abbigliamento, le collezioni uomo (75%) e donna (25%), la casa, gli accessori, le candele, e ora anche il bambino e la bambina dopo l’accordo con un gruppo prestigioso e di grande esperienza come Simonetta. Quando siamo partiti quattordici anni fa avevamo solo due produttori, oggi di strada ne abbiamo fatta tanta! Con grandi soddisfazioni, prima fra tutte che le nostre maestranze sono italiane e di questo sono orgoglioso perché l’Italia ha bisogno di lavorare".

Ed è lo smart luxury l’universo di Eleventy, la sua capacità di rappresentare l’individuo e i suoi desideri, una filosofia di vita dal lavoro al tempo libero, per un lusso mai gridato, fatto di sostanza, di prodotto e di sogno. E mentre tutti nel mondo dello stile sbandierano la sostenibilità e si riempiono la bocca di eco e bio, Marco Baldassari preferisce parlare di "progresso ed evoluzione, progresso etico nelle mani che lavorano e nei materiali il più possibile da filiera corta. I nostri tessuti e i nostri trattamenti sono certificati per la difesa dell’ambiente ma la strada è lunga. Noi nel nostro piccolo stiamo facendo di tutto per abolire la plastica e migliorare il Pianeta".

L’altra sfida fondamentale per il brand è l’internazionalizzazione dei nuovi progetti. Oltre alla linea junior sviluppata con Simonetta ecco l’accordo con Sermoneta per il nuovo negozio di Roma. E poi Eleventy guarda sempre più al mondo, con le recenti aperture a Mosca e ora lo sbarco in Madison Avenue a New York con una boutique di 400 mq in una posizione prestigiosissima. E ancora Beverly Hills, Dubai in collaborazione con Al Tayer Group, in Corea, a Ginevra e presto anche in Cina. Intanto continua a crescere l’export arrivato al 75% e il fatturato che nel 2021 prevede di toccare i 29 milioni di euro.

Splende il sole sullo showroom di Eleventy in Corso Venezia a Milano, e non solo per stampa e compratori presenti in assoluta sicurezza. Perchè la collezione per il prossimo inverno emoziona e conquista per freschezza, qualità e aderenza ai tempi che viviamo. Un lusso autentico fatto di velluti raffinati color burro e pelletteria a regola d’arte, pull soffici, giacche e abiti in lane superfini 14 microns o in cashmere, tute e felpe in Giza, pantaloni di tela denim lavorata ancora su vecchi telai da artigiani sapienti, per pezzi numerati. Gesso, miele, grigio cenere, carta da zucchero, rubino, giallo foglia d’autunno, i colori vedette tutti da mixare.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?