Foto: Cottonwood Media/StudioCanal/France 3 Cinéma/Umedia
Foto: Cottonwood Media/StudioCanal/France 3 Cinéma/Umedia

Il celebre romanzo di Jules Verne intitolato 'Il giro del mondo in 80 giorni' (prima pubblicazione: 1872) è stato adattato molte volte per il piccolo e grande schermo: la nuova versione è un film d'animazione franco-belga che esce nelle sale cinematografiche italiane giovedì 9 settembre, pronto a deliziare bambini e ragazzi con un'avventura colorata e divertente.


'Il giro del mondo in 80 giorni', tutto sul film

Siamo di fronte a un adattamento che si prende alcune libertà, rispetto al libro. A partire dal fatto che i due protagonisti sono degli animali: Phileas Fogg è una rana con un debole per l'esplorazione e le truffe, mentre Jean Passepartout è una scimmietta che sogna l'avventura nonostante la madre apprensiva lo tenga al guinzaglio. In seguito a una scommessa i due accettano la sfida di fare il giro della Terra in ottanta giorni: li attendono deserti infuocati, giungle misteriose e nuove amicizie.

Il film animato 'Il giro del mondo in 80 giorni' è stato scritto a quattro mani da Gerry Swallow ('L'era glaciale 2') e David Mitchel ('Totally Spies!'), mentre la regia è stata curata da Samuel Tourneux, al suo primo lungometraggio dopo una serie di cortometraggi, uno dei quali, 'Meme les pigeons vont au paradis', gli ha fatto conquistare la nomination all'Oscar 2008 per il miglior corto d'animazione.

Nel cast delle voci italiane spicca il doppiaggio effettuato da Sabrina Cereseto, conosciuta come La Sabri Gamer: modella, youtuber e appassionata di videogame che ha costruito una carriera come influencer. La sua presenza è giustificata dalla volontà di coinvolgere il pubblico dei giovani, presso i quali Sabrina gode di una certa popolarità.

Il trailer



Le recensioni, cose ne pensa la critica

In linea di massima la critica ha recensito positivamente 'Il giro del mondo in 80 giorni', pur senza lasciarsi andare a entusiasmi. Opinione largamente condivisa è che il film non è particolarmente originale (adattamenti con protagonisti animali erano già stati fatti) e che l'animazione non è allo stato dell'arte. Però la visione scorre fresca e veloce, la comicità colpisce spesso nel segno e insomma siamo di fronte al prodotto perfetto per mettere in pausa le preoccupazioni quotidiane e distrarsi a dovere.