Domenica 14 Luglio 2024

Il futurismo “caffeina d’Europa“

Il documentario "Futurismo. Caffeina d’Europa" racconta la storia del movimento futurista partendo dal manifesto del 1909 di Marinetti. Diretto da Giordano Bruno Guerri, il film esplora la visione futurista attraverso diverse location italiane.

Il futurismo “caffeina d’Europa“

Il futurismo “caffeina d’Europa“

La storia del movimento futurista, dal manifesto del 1909 di Filippo Tommaso Marinetti in poi. È questo il tema del documentario Futurismo. Caffeina d’Europa, le cui riprese sono appena iniziate. Si tratta di una pellicola ideata e diretta da Giordano Bruno Guerri, che ne ha anche scritto la sceneggiatura insieme a Massimiliano Orfei. "L’intelligenza artificiale, la mappatura del genoma, la scoperta del bosone di Higgs... Immaginiamo per un attimo un gruppo di giovani artisti che oggi riuscisse a intuire gli incredibili cambiamenti che tutto questo porterà nei prossimi decenni – racconta Giordano Bruno Guerri – Ebbene, questo è esattamente ciò che successe nei primi anni del Novecento, quando esplose improvviso, in Italia, un movimento artistico che mosse tutte le avanguardie successive, cambiò per sempre il rapporto arte-vita, guardò esclusivamente al futuro delle arti, della vita, della scienza, dell’uomo: Il futurismo".

Gli spettatori potranno scoprire la visione futurista attraverso un film girato tra il Vittoriale degli Italiani a Gardone, il museo Pietro Canonica, il museo nazionale di Arte moderna e il MAXXI - Museo nazionale del XXI secolo, Palazzo Brancaccio, Centrale Montemartini e altre location.