23 apr 2022

Il docufilm di Veltroni su Pio La Torre

"Ho vissuto la grandezza di Pio La Torre, il segno che ha lasciato in Sicilia e nel Paese è profondo. Noi lo racconteremo attraverso tutta la sua vita. Non voglio fare un santino di Pio, voglio raccontare la sua vita, che è bella di significati, la storia di un bambino, figlio di braccianti che decide di studiare e di combattere per tutta la sua vita. E voglio raccontare anche la storia di Rosario Di Salvo, il compagno di lotte di Pio, che lo accompagnava e ne garantiva la sicurezza e che perse la vita quel giorno come Pio": così Walter Veltroni, incontrando la stampa a Palermo durante le riprese del docufilm Ora tocca a noi - Storia di Pio La Torre, a quarant’anni dall’assassinio dello storico dirigente del Pci, il 30 aprile 1982. Una coproduzione Minerva Pictures Group, Rai Documentari e Luce Cinecittà, scritto e diretto da Walter Veltroni, con la collaborazione di Monica Zapelli.

"Nella vita di Pio – ha detto Veltroni – c’è un filo di coerenza: dalla scelta di studiare, alla scelta di combattere la mafia. L’approvazione della legge che ha introdotto la confisca dei beni e il reato di associazione di stampo mafioso ha cambiato i paradigmi della lotta alla mafia in maniera moderna e cogente".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?