Claudia Dorelfi e Asia Busciantella
Claudia Dorelfi e Asia Busciantella

Roma, 20 novembre 2019 – Il Collegio 4 sta battendo tutti i record: dagli ascolti alle litigate, senza contare le espulsioni. La quarta edizione del docu-reality di Raidue, un vero e proprio cult tra i giovanissimi, è quasi arrivata alla conclusione: martedì 26 novembre alle 21,20 andrà in onda la sesta e ultima puntata durante la quale la classe 1982 sosterrà il fatidico esame di terza media. Dalle anticipazioni svelate al termine della quinta puntata, però, non tutti i collegiali saranno ammessi e anche chi farà l’esame non è detto riesca a prendere il diploma.

Ascolti boom

L’edizione 2019 è la più vista e commentata sui social. Anche la puntata del 19 novembre ha conquistato oltre 2,5 milioni di telespettatori (l’11% di share) divenendo la seconda puntata più vista di sempre (il primato spetta alla quarta puntata di questa edizione con 2.584.000 spettatori). Inoltre, l’età media di 38,2 anni posiziona ‘Il Collegio’ come il programma di prima serata più giovane tra le sei reti generaliste principali.

Pulizie

L'ultima espulsione: Dorelfi, la ribelle 

Il Collegio 4 si caratterizza anche per i tanti provvedimenti disciplinari, espulsioni comprese, messi in atto per domare la maleducazione e ribellione di alcuni studenti. La prima a lasciare il convitto Celana di Caprino Bergamasco, in provincia di Bergamo, è stata Alysia Piccamiglio (per non aver superato la seconda prova d’ingresso, test fatto ripetere a tutti gli autori di una bravata notturna). Poi hanno lasciato anticipatamente il programma tv Alex Djordjevic e Andrea Bellantoni, rei di aver organizzato una finta rissa per saltare la lezione della professoressa Maria Rosa Petolicchio. Il presidente Paolo Bosisio (decisamente più buono quest’anno) li ha puniti con un’interrogazione a sorpresa al cui esito disastroso è seguita l’espulsione. Ha fatto le valigie ed è tornata a casa anche Claudia Dorelfi, forse la più ribelle del gruppo visto che si è ritrovata in presidenza ben sei volte ed è stata anche in isolamento. Ma la sua espulsione non è stata decisa dal preside, bensì dai compagni al termine di una drammatica assemblea di classe.

Claudia Dorelfi

Lite Tricca-Brondin 

Nella quinta puntata del Collegio 4, poi, si è registrato il litigio più impetuoso della storia del programma: un atto di bullismo in piena regola con protagonisti Mario Tricca e Martina Brondin. Alla cattedra, per espressa volontà del preside, ci sono la Brondin e Asia Busciantella, impegnate a spiegare ai maschi la lezione a cui hanno appena assistito. Il clima si fa subito incandescente: i ragazzi le prevaricano, non sembrano interessati a ciò che hanno da dire e Tricca non è da meno. Il giovane fa il verso alla Brondin, poi si alza e si offre di spiegare la lezione perché le due ragazze non sarebbero capaci. La Brondin perde il controllo e, quando tocca a Tricca diventare professore, si vendica strappando tutte le pagine del quaderno di italiano. Il ragazzo scoppia a piangere mentre la compagna non sembra minimamente turbata. I due, per punizione, saltano la gita scolastica, e restano in collegio per una convivenza forzata che sembra non funzionare. Alla fine, però, grazie alla singolare lezione d’arte (del professore Alessandro Carnevale) incentrata sulla fiducia, i due studenti ritrovano una certa sintonia.

Martina Brondin discute con Mario Tricca