Milano, 20 maggio 2021 - Attualmente si tratta dell'iceberg più grande del mondo con la sua area di 4.320 chilometri quadrati. A-76, così viene chiamato, è lungo circa 170 chilometri e largo 25 ed è leggermente più grande dell’isola spagnola di Maiorca. L’enorme blocco si è staccato da una piattaforma di ghiaccio in Antartide e sta galleggiando attraverso il Mare di Weddell.

Il distacco dell’iceberg più grande del mondo

A catturare le immagini del distacco sono state le riprese dai satelliti, rende noto l'Esa, l'Agenzia spaziale europea che ha diffuso la notizia dell'evento. L'iceberg è stato originariamente individuato dal British Antarctic Survey e confermato utilizzando le immagini dal satellite Copernicus. L'enormità dell'A-76, che si è staccato dalla piattaforma di ghiaccio Ronne in Antartide, lo porta a classificarsi come il più grande iceberg esistente sul pianeta, grande quasi quattro volte la città di New York.

Il più grande iceberg registrato in precedenza è l'A-32A di circa 3.880 chilometri quadrati, sempre nel Mare di Weddell. L' iceberg A-74 che si è staccato dalla piattaforma di ghiaccio di Brunt in Antartide a febbraio di quest'anno era di 1.270 chilometri quadrati, le dimensioni di Los Angeles. A-76 ha superato tutti i record precedenti, con le sue mastodontiche dimensioni.

Seppure il distacco periodico di grandi pezzi di queste piattaforme venga considerato figlio di un ciclo naturale, diversi esperti ritengono che tali eventi possano essere in parte anche influenzati dai cambiamenti climatici. La temperatura media della superficie terrestre è aumentata di un grado dal 19esimo secolo, abbastanza alta per incrementare la siccità, le ondate di calore e i cicloni tropicali. Inoltre l'aria sopra l'Antartide si è riscaldata più del doppio in questi anni.

Dov'è il Weddel sea: la mappa