Foto: SRAB Films/Rectangle Productions/Lyly Films
Foto: SRAB Films/Rectangle Productions/Lyly Films

Vincitore del premio della giuria al Festival di Cannes 2019 e candidato all'Oscar 2020 come migliore film internazionale, 'I miserabili' avrebbe dovuto uscire nelle sale cinematografiche italiane. La pandemia da Coronavirus ha impedito che questo avvenisse e così il sorprendente esordio del regista e sceneggiatore Ladj Ly arriva on demand, in esclusiva su Sky e Miocinema, a partire da lunedì 18 maggio. La critica ha salutato il film come uno dei migliori dell'anno.
 

Il miserabili, tutto sul film

La trama si svolge a Montfermeil, periferia parigina a un'ora dal cuore della capitale francese: è lo stesso luogo in cui Victor Hugo ha ambientato il suo romanzo, ma in questo caso i fatti avvengono dopo i Mondiali di calcio del 2018, quando un banale episodio di cronaca rischia di scatenare una guerra fra bande. Ad affrontare la situazione è una squadra anticrimine nella quale è stato da poco inserito un nuovo membro: sarà lui a introdurci in un mondo di crescenti tensioni sociali e di abusi da parte delle forze dell'ordine.

Ladj Ly, genitori del Mali, nato e cresciuto a Montfermeil, conosce molto bene le dinamiche che racconta nel proprio film. Anzi, i fatti narrati nei 'Miserabili' sono ispirati a quelli realmente accaduti nell'ottobre del 2005 nelle banlieue di Parigi. Ly vi assistette in prima persona e ne filmò alcune parti, perché in quel momento era riconosciuto dalla gente del posto come una sorta di reporter d'assalto e una voce in grado di raccontare la verità intorno alle condizioni di vita nelle periferie disagiate.

"Parliamo spesso di partiti politici di destra e di sinistra", ha detto Ladj Ly, "ma in realtà nessuno si rivolge davvero ai giovani della mia comunità e questo porta a frustrazione, disperazione e poi alla rivolta. Loro sono i miserabili e quindi devono ribellarsi a un sistema che continua a opprimerli e sfruttarli. Io credo nel potere del cinema di ispirare una rivoluzione che sappia sfidare lo status quo e portare a un cambiamento duraturo".
 




Il trailer

 

 

I miserabili: le recensioni e come vederlo

In media la critica ha recensito 'I miserabili' con entusiasmo, sottolineando che Ladj Ly dimostra il rigore e l'originalità di un veterano, pur essendo al suo primo lungometraggio di finzione. Ha anche convinto il fatto che evita un film a tesi superficiale e ricattatorio, per mettere invece in scena una storia complessa e che ci costringe a pensare alle storture del mondo in cui viviamo.

Per guardarlo bisogna cercarlo on demand su Sky e sul sito Miocinema, dal 18 maggio (il costo del noleggio è di 7 euro). Due parole su Miocinema, che nasce proprio il 18: si tratta di una piattaforma streaming voluta da Lucky Red, Circuito Cinema e My Movies per distribuire online il cinema d'autore. Contestualmente alla registrazione gratuita, verrà chiesto all'utente di scegliere una "sala di riferimento" fra quelle indipendenti del proprio comune di residenza (che abbiamo aderito al progetto, ovviamente). Il 40% di ogni acquisto verrà dato alla sala.

Leggi anche:
- Scarface, Luca Guadagnino dirige il remake
- Percy Jackson: in arrivo la serie TV per Disney+
- Un giorno di pioggia a New York: Woody Allen campione del box office mondiale