Neil Young segue l’esempio di Bob Dylan. Il cantautore e chitarrista canadese naturalizzato statunitense, 75 anni, ha venduto metà del suo catalogo musicale (1.200 brani) all’inglese Hipgnosis Songs Fund. I termini dell’accordo non sono stati ancora rivelati, ma come per Dylan è presumibile si tratti di una questione legata ai diritti di streaming. Per il gruppo fondato nel 2018 da Merck Mercuriadis si tratta del terzo affare in una settimana, dopo i cataloghi dell’ex chitarrista dei Fleetwood Mac Lindsay Buckingham e del produttore Jimmy Iovine.