In molte città europee anche gli hotel di fascia media possono costare parecchio
In molte città europee anche gli hotel di fascia media possono costare parecchio

Brivido, pathos, tensione: scegliere l'hotel è uno dei momenti topici dei preparativi per una vacanza. Soprattutto quando il budget non è illimitato e bisogna riuscire nell'impresa di trovare il posto migliore a a un prezzo giusto, possibilmente non disperso nella periferia estrema. In alcune città c'è più margine di manovra, in altre molto meno, come confermato dal sito di prenotazioni Cheaprooms.co.uk che ha indagato sulle destinazioni europee più costose per una notte in hotel. Il controllo incrociato è stato fatto a inizio settembre, verificando il prezzo più basso a disposizione in quaranta città per una camera doppia in una struttura a tre stelle, in posizione centrale.

A contendersi il titolo di posto più esoso, se non è un paese scandinavo è la Svizzera, come di solito capita in questo tipo di confronti: a Zurigo una stanza costa 131 euro a notte. Un distacco notevole su quella che pure è la seconda città più cara, Amburgo con 110 euro. In terza posizione ecco Milano con 107 euro a notte, ma va notato che l'ispezione dei prezzi a inizio mese ha coinciso con il periodo del Salone del Mobile e del Fuorisalone, quando le tariffe degli hotel schizzano alle stelle rispetto al resto dell'anno. Venezia è dodicesima con 89 euro, Roma ventiduesima con 64 euro.

All'estremo opposto della classifica, i tre stelle più economici si trovano nei paesi dell'Est Europa: a Cracovia, Mosca, Praga e Riga basta una quarantina di euro. Il risparmio è massimo a Istanbul: 17 euro e il gioco è fatto. Qui potete leggere la classifica completa.



La top 10 delle città dove gli hotel costano di più

1. Zurich - 131 euro
2. Amburgo – 110 euro
3. Milano – 107 euro
4. Reykjavík – 106 euro
5. Copenaghen – 96 euro
6. Bordeaux – 95 euro
7. Amsterdam – 92 euro
8. Parigi – 91 euro
9. Londra – 89 euro
10. Helsinki – 89 euro