Henry Cavill nella serie tv 'The Witcher' - Foto: Netflix
Henry Cavill nella serie tv 'The Witcher' - Foto: Netflix
Henry Cavill non è il classico manzo hollywoodiano fatto con lo stampino: dietro quella imponente massa di muscoli batte un cuore da adorabile nerd. La star dei cinecomic firmati DC e della serie tv 'The Witcher' non ha mani fatto segreto delle sue passioni, in particolare quella per i videogame. Adesso che si trova in isolamento - anche Superman subisce il lockdown - ne sta approfittando per dedicarsi a quegli hobby che spesso è costretto a trascurare, impegnato com'è a salvare il mondo (al cinema, quanto meno).

E così, a differenza di quanto in questi giorni ci mostrano gli altri vip su Instagram, niente piscine, sessioni di palestra e altri sfoggi di vanità. Ecco come l'attore inglese passa in tempo chiuso in casa: dipingendo miniature di 'Warhammer 40.000', un gioco da tavolo a tema fantascientifico.


Nel lungo post che accompagna la foto, fra le altre cose Cavill commenta con ironia "Se prima non riuscivate ad accettare che sono un geek, adesso non potete più negarlo". E alla fine ringrazia i medici e gli infermieri del servizio sanitario del Regno Unito, impegnati in prima linea a combattere il Coronavirus.

L'attore è fissato con i videogame fin da quando era un ragazzino, preferisce stare in casa attaccato al pc piuttosto che uscire, e ha passato un numero incalcolabile di ore su 'Half-Life', 'Total War: Warhammer II', 'World of Warcraft' e 'The Witcher 3'. Proprio la passione per quest'ultimo lo ha spinto a candidarsi per il ruolo del protagonista nella serie firmata Netflix, e visti i risultati i produttori non potevano scegliere nessuno di più adatto. Per prepararsi alle riprese ha pure letto tutti i romanzi della saga creata da Andrzej Sapkowski, alla base tanto dei giochi quanto dello show televisivo.

Insomma: sex symbol, Superman e nerd, in un colpo solo.