Domenica 14 Luglio 2024

“Héliogabale“ di Jean Genet ottant’anni dopo

Dopo oltre ottant'anni, il dramma Héliogabale di Jean Genet verrà finalmente pubblicato dalla Gallimard, ritrovato nella Houghton Library di Harvard. L'opera affronta temi come travestitismo, omosessualità e bellezza attraverso l'abiezione, con maestria artistica e sottile lirismo.

“Héliogabale“ di Jean Genet ottant’anni dopo

“Héliogabale“ di Jean Genet ottant’anni dopo

A più di ottanta anni dalla sua stesura, Héliogabale di Jean Genet (1910-1986) sarà finalmente pubblicato: scritto nel giugno del 1942 durante una detenzione di otto mesi nel carcere di Fresnes per furto di libri, una delle versioni del manoscritto è stata ritrovata nella Houghton Library dell’Università di Harvard e ora vedrà la luce domani dalla casa editrice francese Gallimard.

È stato un lungo cammino per questa opera cui lo scrittore francese era particolarmente affezionato ma che non riuscì a far pubblicare durante la sua vita. Scritto contemporaneamente al poema Il condannato a morte e al primo romanzo Notre-Dame-des-Fleurs, il dramma Héliogabale racconta la vicenda dell’imperatore romano Eliogabalo, che regnò dal 218 al 222, anno della sua morte, a partire dalle sue ultime ore prima di essere assassinato. Figura trasgressiva e sacrificale, già esplorata da Antonin Artaud in un saggio del 1934, serve a Genet per affrontare temi a lui cari. Con maestria artistica e sottile lirismo, tratta il travestitismo, l’omosessualità, la santità attraverso la decadenza e la bellezza attraverso l’abiezione.