GUCCINI ALL OSTERIA DELLE DAME

Modena, 10 maggio 2019 - "Non credo che in Italia sia tornato il fascismo, però se ne sente l'aria". Così il noto cantautore Francesco Guccini, invitato al Conservatorio palermitano 'Scarlatti' per un'iniziativa che vede protagoniste le sue canzoni, ha parlato del clima politico che si respira nel Paese. La dichiarazione dell'autore, tra le altre, di 'Auschwitz' e 'Dio è morto' è arrivata dopo che il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, aveva svelato, ospite del programma Mediaset 'Matrix', la propria passione giovanile per la musica del 'Maestrone' di Pavana.

"Se le mie canzoni piacciono a Matteo Salvini, non ho alcuna responsabilità", ha commentato Guccini, aggiungendo poi che "con le dovute differenze, anche Dante è stato letto da cani e porci". Prima di incontrare gli studenti siciliani, infine, è arrivata un'altra frecciata all'esecutivo, con i politici di oggi rei di "percorrere per fini elettorali il solco tracciato dalla gente".