I Griffin e l'episodio "Gesù, Giuseppe e Maria"
I Griffin e l'episodio "Gesù, Giuseppe e Maria"

Roma, 9 settembre 2021 - Non è la prima volta che cartoni, inizialmente innocui e destinati a far ridere, diventino un vero e proprio caso e sfocino nel legale. Dopo il bacio rubato dal principe a Biancaneve, finisce sotto accusa la celebre famiglia Griffin. A suscitare scalpore e una multa di oltre 62mila euro alla Disney è stato in particolare un episodio, dal titolo "Gesù, Giuseppe e Maria",  trasmesso nel marzo 2021 da Fox Italia, di cui la multinazionale americana è editore.

La puntata, in cui Peter Griffin racconta in chiave sarcastica la storia del Natale dell'Immacolata Concezione, è stato segnalata dal deputato Daniele Belotti e dal senatore Roberto Calderoli all''Autorità per le garanzie nelle comunicazioni' (Agcom) che l'ha ritenuta a sua volta "nocivo allo sviluppo fisico, psichico o morale dei minori".

A nulla sono valse le giustificazioni di Walt Disney che ha sottolineato come i Griffin non siano "un prodotto per i minori, ma un prodotto di animazione concepito per un pubblico più maturo che si colloca nel filone stilistico e narrativo dell’animation comedy, ben distinto dal tradizionale genere cartoon, inteso come cartoni destinati ai bambini" e che ha ricordato che il cartone usa spesso "un registro provocatorio e satirico e affronta tematiche sociologiche e di costume della società americana" a volte anche difficili da comprendere per i più piccoli. E neanche la classificazione "BA" (ovvero bambini accompagnati) della serie e il fatto che i dati di ascolto dell'episodio contestato mostrino come nessuno degli spettatori avesse meno di 14 anni, hanno salvato Walt Disney dalla multa, che ammonta a ben 62.500 euro

Ecco la trama dell'episodio contestato

L'episodio nel mirino

L'episodio, intitolato "Gesù, Giuseppe e Maria", ricostruisce nell'irriverente stile Griffin, la Natività con tutti i protagonisti tradizionali: Maria, interpretata da Lois, Giuseppe (Peter), l'Angelo (Bruce) e i tre Magi. Ma agli elementi della tradizionale vicenda religiosa si mischiano sprizzi di modernità e fantasia: un batterista che si unisce ai Magi e una guerra tra Erode e Gesù, interpretato dal piccolo Stewie, che dopo aver trasformato la mangiatoia in un aereo da combattimento annienta le truppe del re.