Si ritorna ai tempi avventurosi di Walter Bonatti e allo stile da pionieri che ha caratterizzato gli anni delle sue grandi scalate con le proposte MSGM
Si ritorna ai tempi avventurosi di Walter Bonatti e allo stile da pionieri che ha caratterizzato gli anni delle sue grandi scalate con le proposte MSGM

È stata scattata sulle Alpi, tra panorami intatti e foreste, la campagna di The North Face per Gucci con l’obiettivo di Daniel Shea, voluta proprio dal direttore creativo di Gucci, Alessandro Michele. E questo racconta molto della voglia di natura che c’è oggi nella moda. E non solo. Anche voglia di avventura, di viaggi e di esplorazioni, motivi scatenanti di questa partnership che molto incuriosisce e strega il modaiolo. Perché il mondo del brand The North Face, fondato a San Francisco nel 1966, all’apparenza sembra lontano da quello di Gucci, ma in realtà neanche tanto perché i due marchi sono accomunati dal concetto di moda come strumento di libertà. Ed ecco giacconi, cappellini di lana, scarponi, maglioni e camicie, per lei e per lui, con perfino una ricerca nelle imbottiture che arriva fino alle gonne.

Ha pensato alla montagna dopo un lungo soggiorno a Courmayeur anche Massimo Giorgetti, fondatore e coproprietario di MSGM, tornando ai tempi avventurosi e coraggiosi di Walter Bonatti, il ‘re delle Alpi’, e a quello stile da pionieri che ha caratterizzato gli anni delle sue grandi scalate. Per la collezione del prossimo inverno, Giorgetti ha fatto sfilare in digitale i modelli sotto una cascata di neve: per MSGM maglioni a trecce, short in tweed, gilet e pile jacquard con motivi norvegian, tra heritage anni Trenta ed energia anni Novanta.

È andato invece tra i boschi dell’Appennino tosco-emiliano, al Corno alle Scale, Federico Ballandi, fondatore, proprietario e direttore creativo di Kontatto, brand di pieno successo sbocciato al Centergross e specializzato in maglieria femminile. "Siamo contentissimi per il successo di questa ultima collezione di maglieria - racconta Federico Ballandi - e anche l’e-commerce di Kontatto vola. Lane calde e colori hanno conquistato le nostre clienti, come i maxipull e i punti grossi che ricordano le lavorazioni a mano di una volta. La collezione è un carnevale di colori, i punti arrivano tutti dai nostri archivi, le righe alla Love Story dominano".

Funzionalità e stile nelle proposte di Fila che con la collezione White Rock regala all’abbigliamento invernale un appeal contemporaneo. Negli anni Settanta il brand scelse come Ambassador Reinhold Messner lanciando proprio questa linea ora rieditata per gli esploratori urbani, sia per donna che per uomo.

Un video emozionale ha recentemente presentato le nuove proposte per l’inverno 2021-2022 di Woolrich, marchio che evoca protezione dal gran freddo e massimo comfort, per donna e per uomo. Anche qui il digitale ha rievocato la forza delle montagne innevate e il loro fascino, con le reinterpretazioni contemporanee del mitico Arctic Parka di Woolrich col cappuccio bordato di pelliccia.

Futuristic Heritage è la parola chiave della collezione Colmar Originals FW20, con l’esaltazione massima dello sport e della montagna insiti nel Dna del brand di Manifattura Mario Colombo & C. di Monza, con giacche realizzate in tessuti con trattamento idrorepellente che vengono accoppiati con colle speciali dove la piuma viene soffiata all’interno senza ricorrere a ulteriori cuciture, per una perfetta coibentazione.

Eva Desiderio