Patrick Dempsey
Patrick Dempsey

L'uscita di Patrick Dempsey da 'Grey's Anatomy', avvenuta nel corso dell'undicesima stagione della serie TV, è stata causata da serie ragioni di comportamento sul posto di lavoro: secondo quanto raccontato in un libro di prossima pubblicazione, una sorta di storia non autorizzata del medical drama, il dottor Derek Shepherd è stato ucciso perché il suo interprete "terrorizzava il set".


Patrick Dempsey e 'Grey’s Anatomy'

Il libro in questione è stato scritto da Lynette Rice e si intitola 'How to Save a Life: The Inside Story of Grey's Anatomy': verrà pubblicato negli Stati Uniti il 21 settembre. In base a un estratto ottenuto dall'Hollywood Reporter, si scopre che la creatrice e produttrice Shonda Rhimes era molto affezionata al personaggio di Derek Shepherd: voleva che rappresentasse l'uomo ideale e che ogni spettatrice potesse amarlo come versione idealizzata di un compagno attento e amorevole. Da qui la cura particolare dedicatagli e, di conseguenza, il potere conferito all'attore Patrick Dempsey, che sapeva di essere indispensabile per il successo del telefilm.

Dal canto suo, con il passare del tempo Dempsey avrebbe iniziato a sopportare male i ritmi di lavoro. Sempre nel libro di Rice viene riportato un suo virgolettato: "Devi essere disponibile per dieci mesi, quindici ore al giorno, senza sapere quando dovrai essere sul set e quando invece no. E se i tuoi figli ti chiedono cosa fai lunedì, tu puoi solamente rispondere che non lo sai. Mantenere questa routine per undici anni è molto faticoso". Ma puoi lamentarti solo fino a un certo punto, perché "sei lautamente compensato". Forse la frustrazione di una richiesta di disponibilità percepita come eccessiva ha portato a comportamenti sul set sempre più fastidiosi per il resto del cast e della troupe. Sempre secondo il libro di Rice, la stessa Ellen Pompeo, non certo un'attrice senza potere, si sarebbe indispettita e più volte sarebbe stata in difficoltà.

Il fatto è che Patrick Dempsey sapeva di potere fermare le riprese e fare la voce grossa, così "alcuni membri del cast avevano una serie di disturbi post traumatici causati da lui ". Quando Shonda Rhimes ha assistito personalmente a uno dei suoi sfoghi ha deciso che era tempo di uccidere il dottor Shepherd e così è stato.