Greta Gerwig
Greta Gerwig

Il progetto di remake di 'Biancaneve' aggiunge un tassello di pregio, vale a dire la tre volte candidata all'Oscar Greta Gerwig: due nomination come migliore sceneggiatrice grazie a 'Lady Bird' e 'Piccole donne', più una come migliore regista per 'Lady Bird'. Sarà lei a riscrivere il copione dell'adattamento con attori in carne e ossa del film d'animazione 'Biancaneve e i sette nani', con protagoniste Rachel Zegler (Biancaneve) e Gal Gadot (la regina cattiva). Secondo voci di corridoio, la nuova versione adotterà libertà narrative rispetto alla fonte originale, in particolare riguardo il principe azzurro.


Greta Gerwig scrive il nuovo 'Biancaneve'

Alcune informazioni sono da prendere con le pinze, perché arrivano da indiscrezioni, però sembrano piuttosto attendibili. Intanto, pare che Greta Gerwig sia al lavoro da un po' di tempo sul nuovo 'Biancaneve' e abbia già chiuso la più recente versione della sceneggiatura, quella che ora è in fase di revisione e riscrittura (sempre da parte sua). Ad attendere che termini il suo lavoro c'è il regista Marc Webb, autore fra le altre cose di '(500) giorni insieme' e 'The Amazing Spider-Man', e ci sono le due protagoniste principali: Rachel Zegler (che vedremo esordire a metà dicembre 2021 nel 'West Side Story' di Steven Spielberg) e Gal Gadot, cioè la Wonder Woman del grande schermo, nonché attrice del recente 'Red Notice'.

Il principe azzurro avrà un rivale in amore?

Accanto al nome di Greta Gerwig emerge un ulteriore dettaglio interessante: la presenza di un personaggio di nome Jonathan che rappresenta l'oggetto dell'interesse amoroso di Biancaneve. Non dunque il tradizionale principe azzurro, bensì un qualcuno che viene descritto come un ladruncolo che, in pieno spirito da Robin Hood, ruba ai ricchi per mantenere se stesso e i propri amici poveri. Non è chiaro se sarà l'unico interesse amoroso di Biancaneve, oppure se sarà un rivale del principe azzurro, ma in ogni caso rappresenta un elemento narrativo che potrebbe modernizzare il materiale originale. Tenendo conto di questo fatto, la firma di Greta Gerwig sembra ideale per garantire una maggiore aderenza alla sensibilità degli spettatori e delle spettatrici contemporanee.