Una scena del film 'Grease' – Foto: Paramount Pictures
Una scena del film 'Grease' – Foto: Paramount Pictures
La storia di Danny (John Travolta) e Sandy (Olivia Newton-John) tornerà su grande schermo, ma con attori differenti e in forma di prequel di 'Grease' (1978). Paramount Picturs è infatti al lavoro per realizzare un film che racconti l'estate in cui è sbocciato l'amore fra i due protagonisti, quel sentimento evocato nella canzone 'Summer Nights' e che fa da backstory per la trama del musical. Il prequel si intitolerà 'Summer Loving'.

IL PREQUEL DI GREASE
Paramount ha affidato il compito di realizzare la sceneggiatura del prequel a John August, collaboratore ormai storico di Tim Burton, per il quale ha scritto 'La fabbrica di cioccolato', 'Dark Shadows' e 'Frankenweenie', ma soprattutto 'Big Fish' e 'La sposa cadavere', che testimoniano una certa capacità di gestire le storie romantiche.

CHE TIPO DI PREQUEL SARÀ?
Al momento non è dato sapere se il prequel sarà un musical, ma la recente fortuna al botteghino di questo genere rende l'ipotesi più che sensata. Fra gli addetti ai lavori si discute inoltre sul tipo di trama che potremmo trovarci di fronte.

Infatti, la canzone 'Summer Nights' è un racconto in forma di ricordo ed è strutturata in modo da mettere in scena una differenza fra le parole di Danny e quelle di Sandy, le prime più spaccone e ammiccanti, le seconde innocenti e sognanti. Non è escluso, insomma, che il film 'Summer Loving' ruoti attorno a queste differenze e ai fraintendimenti che innescano.

GREASE – SUMMER NIGHTS


CHE SENSO HA UN PREQUEL DI GREASE?
Spesso si fa riferimento ai prequel e ai sequel per stigmatizzare la mancanza di idee in quel di Hollywood: è una posizione che ha la sua ragion d'essere e che pure in questo caso è stata tirata in ballo dai commentatori di notizie cinematografiche. Anche perché è chiaro che c'è una ragione commerciale dietro il prequel di 'Grease': la popolarità di cui gode ancora oggi il film, insieme ai recenti successi al botteghino dei musical, fanno sperare in un esito economicamente soddisfacente.

Se però capita di frequente che prequel e sequel non siano particolarmente validi, in termini qualitativi, è anche vero che esistono eccezioni alla regola e che lo sceneggiatore John August vanta un curriculum che fa ben sperare.

Leggi anche:
- La Famiglia Addams, il trailer del film d'animazione
- Wonder Park al cinema, viaggio nel paese dei balocchi
- In Florida lotta ai pitoni giganti, l'ecosistema soffoca