Dettaglio della copertina dell'album - Foto: Sacred Bones Records
Dettaglio della copertina dell'album - Foto: Sacred Bones Records

Ci sono cantanti che debuttano giovanissime, ma la statunitense Luca Yupanqui sta battendo tutti i record: il suo album di debutto, intitolato 'Sounds of the Unborn', è stato registrato mentre ancora era nella pancia della mamma. Si tratta del primo disco realizzato con suoni che provengono dall'interno di un grembo materno. A gestirne la produzione sono stati i genitori: si chiamano Elizabeth Hart, cantane e bassista della band di rock psichedelico Psychic Ills, e Iván Diaz Mathé, che fra le altre cose ha lavorato insieme al pioniere della dub Lee 'Scratch' Perry.
 

Il disco registrato da una nascitura

Hart e Mathé hanno effettuato la registrazione nel corso di un unico, lungo take. Hanno portato avanti una meditazione di coppia per cinque ore e durante tutto il tempo hanno tenuto degli elettrodi attaccati al pancione di lei, in modo da poter captare le vibrazioni che venivano da dentro l'utero. Poi hanno utilizzato una "tecnologia biosonica MIDI" per trasformare queste vibrazioni in note e ritmi all'interno di un sintetizzatore. A questo punto sono passati alla fase successiva, lavorando in studio di registrazione per suddividere i vari brani, ma cercando nel contempo di "intervenire il meno possibile, così da permettere al messaggio di Luca di esistere nella sua forma più pura".

A quanto pare Luca Yupanqui, che nel frattempo è nata, ha dimostrato di apprezzare il disco, come se riconoscesse "i suoni che produceva quando era nella pancia". L'album 'Sounds of the Unborn' uscirà il 2 aprile, ma già ora è possibile ascoltarne un estratto, che riportiamo qui sotto.
 


Ascolta uno dei brani dell'album