Il gorilla è stato eletto fra i nuovi Big Five, simboli della fauna selvatica del mondo
Il gorilla è stato eletto fra i nuovi Big Five, simboli della fauna selvatica del mondo

Nell'Ottocento i colonialisti si dilettavano a dare la caccia ai Big Five: leone, leopardo, rinoceronte, elefante africano e bufalo africano, gli animali più difficili e pericolosi da cacciare e quindi i trofei più ambiti di cui vantarsi. Oggi c'è ancora qualcuno che porta avanti la discutibile tradizione, ma la sensibilità è cambiata e i safari si affrontano imbracciando la macchina fotografica, piuttosto che il fucile. Per incentivare l'attenzione sulla conservazione della fauna selvatica, il fotografo inglese Graeme Green ha lanciato il progetto New Big 5 coinvolgendo oltre duecento colleghi, scienziati e associazioni ambientaliste.

Nell'aprile del 2020 Green e i sostenitori dell'iniziativa hanno aperto un sondaggio online della durata di un anno, invitando a votare gli animali preferiti per definire la nuova lista dei Grandi Cinque, le "prede" più ambite per un safari fotografico. Raccolti cinquantamila voti, ecco i vincitori freschi di annuncio: il leone e l'elefante vengono confermati, i nuovi arrivati sono invece il gorilla, la tigre e l'orso bianco.

I neoeletti Big Five figurano tutti nella lista rossa IUCN, il database di riferimento per lo stato di conservazione degli animali e delle piante: il leone e l'orso bianco sono classificati vulnerable, la tigre endangered, gli elefanti a seconda della specie da endangered a critically endangered, il gorilla critically endangered. E le loro popolazioni sono in calo.

"Questi cinque animali sono specie straordinarie, meravigliosi ambasciatori della fauna selvatica del mondo, dalle specie più iconiche alle rane, alle lucertole, ai pesci e agli uccelli meno conosciuti", ha detto commentando i risultati Jane Goodall, celebre etologa e antropologa; "La sopravvivenza di numerose di esse è minacciata dal bracconaggio, dalla perdita dell'habitat e dal cambiamento climatico. Un milione di specie è a rischio di estinzione. Ma se lavoriamo assieme, possiamo evitare che avvenga. C'è sempre speranza. Il cambiamento è possibile se ognuno fa la sua parte".

Leggi anche:
- Gli animali in pericolo critico di estinzione
- Le specie di giraffe sono quattro e non una sola come si pensava
- Gli animali più a rischio di estinzione sono gli erbivori, non i carnivori