Clizia Incorvaia (Ufficio Stampa Mediaset)
Clizia Incorvaia (Ufficio Stampa Mediaset)

Roma, 25 febbraio 2020 – Clizia Incorvaia squalificata dal Grande Fratello Vip 4. La quattordicesima puntata del reality di Canale 5, condotto da Alfonso Signorini, parte con un’altra “brutta pagina di tv”.

Proprio come le parole forti hanno allontanato dal gioco Salvo Veneziano nelle primissime puntate del programma, stavolta le parole condannato la web influencer. Anche se il provvedimento era nell’aria da giorni, il conduttore la prende alla larga. Si riparte dalla litigata (per futili motivi) tra Antonio Zequila e Paola Di Benedetto (lui le ha detto: “sei qui solo perché sei madre natura, non hai fatto nulla nella vita”) della puntata precedente, per poi passare al successivo e furioso diverbio con insulti e frasi pesanti tra Clizia Incorvaia e Andrea Denver.

La influencer non ha digerito la nomination senza motivo che il modello le ha fatto (sul ragazzo si è scagliato anche Zequila: “Ti sputo in faccia”). “Mi sono sentita tradita da un amico, un colpo al cuore” spiega l’ex signora Sarcina. Ma le parole irripetibili sono altre: “Sei un pentito, un Buscetta” che lei ha indirizzato a Denver. E le ha ripetute più di una volta, urlando come una matta. Un fatto che fin da subito non era passato inosservato, tanto che i fedelissimi del programma – sui social – avevano già alzato un polverone. Adesso l’ex moglie di Francesco Sarcina si pente, ma è troppo tardi.

Chiedo scusa a tutti” dice la ragazza che è di origini siciliane e che la mafia l’ha “toccata con mano”. E piangendo: “Ho detto una cretinata, ho sbagliato”. In attesa del verdetto scendono le lacrime anche a Paolo Ciavarro (il coinquilino con cui ha iniziato un flirt). La ragazza, profondamente scossa, crolla e singhiozzando: “Mi vergogno, la mia famiglia sarà distrutta”. Alla fine, Signorini legge la decisione del Grande Fratello: “Sei squalificata dal gioco”. Dopo un affettuoso e tenero bacio con Ciavarro Junior (distrutto dal dolore), la bionda influencer lascia la Casa.

Una volta in studio, la Incorvaia, ribadisce le sue scuse a tutti. "Se non mi cacciavate, sarei uscita io". Poi saluta gli altri "vipponi" e rivolgendosi a Denver dice: "Scusa, mi cospargo il capo di cenere, quelle parole non hanno niente a che fare con te". Quindi un messaggio al 'suo' Paolo: "Un epilogo strano, ma io ho vinto: il mio cuore a ripreso a battere grazie a te".