22 mar 2022

Gordon Ramsay: "La pandemia ha fatto piazza pulita dei ristoranti schifosi"

Secondo lo chef il Covid è stato devastante per il settore della ristorazione, ma ha avuto almeno un effetto positivo 

Lo chef Gordon Ramsay - Foto: ANSA/EPA/TENNIS AUSTRALIA/FIONA HAMILTON
Lo chef Gordon Ramsay - Foto: ANSA/EPA/TENNIS AUSTRALIA/FIONA HAMILTON

Piaccia o non piaccia per i suoi modi poco concilianti, per usare un eufemismo, quando Gordon Ramsay se ne esce con una delle sue fa sempre notizia. Questa volta ha espresso la sua opinione in merito all'impatto del Covid sulla ristorazione, riassumibile in un "non tutto il male viene per nuocere". Nel corso di un'intervista rilasciata al magazine Radio Times, lo chef ha detto che la pandemia ha avuto conseguenze pesantissime sul settore, ma d'altro canto ha anche fatto "piazza pulita dei ristoranti di m***a" e ha imposto a tutti gli altri la necessità di migliorarsi. Il riferimento è al Regno Unito, ma il discorso ha un valore generale: fra lockdown e restrizioni varie, la pandemia ha messo in ginocchio la ristorazione in ogni paese del mondo.

Come riporta il Guardian, alla domanda se ci sia finalmente una ripresa Ramsay ha risposto: "L'industria era con il culo per terra, ma la situazione sta migliorando. Gli ultimi due anni sono stati devastanti. I proprietari non potevano dire 'Prendiamoci una vacanza di due anni'. Ma credo che una cosa sia evidente a tutti: che la m***a è sparita". Il bersaglio non sembrano essere le piccole attività costrette a chiudere, quanto piuttosto le grandi catene, anche se Ramsay non ha fatto nomi specifici, e in particolare "le topaie in posizioni privilegiate che attiravano clienti solo grazie alla location. Ma adesso abbiamo fatto tabula rasa, il che è un bene".

"I clienti sono diventati molto più attenti negli ultimi due anni. Adesso hanno molta più consapevolezza riguardo al cibo di quanta ne abbiano mai avuta – hanno imparato a fare il lievito madre in casa. E questo ha insegnato a tutti [nel mondo della ristorazione] a migliorare la loro proposta. Ha spazzato via l'arroganza dal settore".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?