Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
14 dic 2020

Google Maps: gli utenti contribuiranno a migliorare Street View

Con il nuovo aggiornamento previsto per Google Maps, ogni utente potrà inserire foto e video in modalità “Street View”
 

14 dic 2020
Street View di Google Maps
Street View di Google Maps
Street View di Google Maps
Street View di Google Maps

Roma, 14 dicembre 2020 - Al momento l’opzione è prevista soltanto sugli smartphone Android e in alcune zone del mondo ma dovrebbe presto essere disponibile per tutti. I contenuti degli utenti andranno a migliorare Google Maps, integrando le immagini già disponibili su Street View - la modalità del navigatore di Big G. che fornisce viste panoramiche a 360 gradi - e colmando le lacune presenti nell’app.

Come avverrà il caricamento di foto e video
Come per tutte le funzioni di Google, anche il caricamento di foto e video su Street View sarà molto semplice. L’unico requisito richiesto agli utenti, infatti, sarà l’installazione sul proprio smartphone del software ARCore, di proprietà di Big G. e indispensabile per raccogliere il materiale in realtà aumentata, funzione prevista per usufruire dei contenuti panoramici di Google Maps.
Le immagini e le clip registrate dagli utenti con il cellulare nelle varie parti del mondo si dovranno poi inviare all’azienda americana sempre tramite l’app; sarà Google a convertire i contenuti nel formato giusto, applicando i filtri per proteggere la privacy degli utenti e controllando la veridicità dei dati forniti.

I test sono già partiti
Al momento, la nuova modalità che consente di inviare contenuti su Street View è disponibile (per dispositivi Android) soltanto in alcune zone del mondo. Si tratta di Toronto (Canada), New York (USA), Austin (USA), Nigeria, Indonesia e Costa Rica. L’obiettivo di Google è testare il caricamento di immagini e video su Maps in queste zone per poi rendere disponibile la nuova modalità in tutto il mondo.
Lo scopo, come hanno dichiarato fonti di Mountain View è quello di “offrire mappe migliori a più persone in tutto il mondo, catturando luoghi che non sono su Google Maps o che hanno subito rapidi cambiamenti”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?