Una scena del film 'Mank' (foto Netflix)
Una scena del film 'Mank' (foto Netflix)

Le nomination ai Golden Globes 2021, nelle categorie dedicate al cinema, riservano qualche soddisfazione per l'Italia, considerato che il film 'La vita davanti a sé' agguanta due candidature (migliore canzone e film in lingua straniera). Ma a fare la voce grossa sono 'Mank' di David Fincher, che ne conquista sei, e 'Il processo ai Chicago 7' di Aaron Sorkin, a quota cinque. Sono entrambi film Netflix e questa è un'ottima notizia per il servizio di streaming. Bene anche 'Promising Young Woman', 'The Father' e 'Nomadland', che stazionano a quota 4.
L'edizione numero 78 dei Golden Globe Awards, assegnati dalla Hollywood Foreign Press Association, si terrà il 28 febbraio, grazie a una serie di collegamenti online per evitare assembramenti e tenere a bada la pandemia di Coronavirus. In quel momento sapremo chi ha vinto cosa. Già ora sappiamo però che il Cecil B. DeMille Award è stato vinto da Jane Fonda.

Golden Globes 2021, tutte le nomination dedicate ai film

MIGLIORE FILM DRAMMATICO
The Father
Mank
Nomadland
Promising Young Woman
Il processo ai Chicago 7

MIGLIORE FILM MUSICAL O COMMEDIA
Borat Subsequent Moviefilm
Hamilton
Music
Palm Springs
The Prom

MIGLIORE ATTORE IN UN FILM DRAMMATICO
Chadwick Boseman – Ma Rainey's Black Bottom
Riz Ahmed – The Sound of Metal
Anthony Hopkins – The Father
Gary Oldman – Mank
Tahar Rahim – The Mauritanian

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM DRAMMATICO
Viola Davis – Ma Rainey's Black Bottom
Andra Day – The United States vs. Billie Holiday
Vanessa Kirby – Pieces of a Woman
Frances McDormand – Nomadland
Carey Mulligan – Promising Young Woman

MIGLIORE ATTRICE IN UN MUSICAL O UNA COMMEDIA
Maria Bakalova – Borat Subsequent Moviefilm
Kate Hudson – Music
Michelle Pfeiffer – French Exit
Rosamund Pike – I Care A Lot
Anya Taylor-Joy – Emma

MIGLIORE ATTORE IN UN MUSICAL O UNA COMMEDIA
Sacha Baron Cohen – Borat Subsequent Moviefilm
James Corden – The Prom
Lin-Manuel Miranda – Hamilton
Dev Patel – La vita straordinaria di David Copperfield
Andy Samberg – Palm Springs

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA
Sacha Baron Cohen – Il processo ai Chicago 7
Daniel Kaluuya – Judas and the Black Messiah
Jared Leto – The Little Things
Bill Murray – On the Rocks
Leslie Odom Jr. – One Night in Miami

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
Glenn Close – Elegia americana
Olivia Colman – The Father
Jodie Foster – The Mauritanian
Amanda Seyfried – Mank
Helana Zengel – Notizie dal mondo

MIGLIORE REGIA
David Fincher – Mank
Regina King – One Night in Miami
Aaron Sorkin – Il processo ai Chicago 7
Chloé Zhao – Nomadland
Emerald Fennell – Promising Young Woman

MIGLIORE SCENEGGIATURA
Emerald Fennell – Promising Young Woman
Jack Fincher – Mank
Aaron Sorkin – Il processo ai Chicago 7
Florian Zeller e Christopher Hampton – The Father
Chloe Zhao – Nomadland

MIGLIORE FILM IN LINGUA STRANIERA
Another Round (Danimarca)
La Llorona (Guatamela/France)
La vita davanti a sé (Italia)
Minari (USA)
Due (Francia/USA)

MIGLIORE FILM D'ANIMAZIONE
I Croods 2: una nuova era
Onward - Oltre la magia
Over the Moon - Il fantastico mondo di Lunaria
Soul
Wolfwalkers

MIGLIORE COLONNA SONORA
The Midnight Sky
Tenet
Notizie dal mondo
Mank

MIGLIORE CANZONE
H.E.R. – 'Fight for You' – Judas and the Black Messiah
Celeste – 'Hear My Voice' – Il processo ai Chicago 7
Diane Warren/Laura Pausini – 'Io sì (Seen)' – La vita davanti a sé
Leslie Odom Jr. – 'Speak Now' – One Night in Miami
Andra Day – 'Tigers & Tweed' – The United States vs. Billie Holiday