di Piero Degli Antoni Il televoto potrebbe essere sostituito dal Covid: il malefico morbo potrebbe infatti incaricarsi dell’eliminazione di qualche cantante in gara a Sanremo. L’altroieri al regolamento del Festival è stato infatti aggiunto un comma: se un cantante, o un membro del suo staff, sarà trovato positivo, dovrà ritirarsi. La dirigenza Rai conferma, anche se fa presente che nella produzione sono stati effettuati già 900 tamponi e nessuno è risultato positivo. Promette di essere un Festival costellato di incognite più di un viaggio verso Marte quello che inizierà il 2 marzo, anche perché lo stesso conduttore-direttore artistico potrebbe andare incontro allo stesso destino. "Se dovesse succedere" ha detto ieri, con comprensibile turbamento, Amadeus durante la conferenza stampa di presentazione (in remoto),...

di Piero Degli Antoni

Il televoto potrebbe essere sostituito dal Covid: il malefico morbo potrebbe infatti incaricarsi dell’eliminazione di qualche cantante in gara a Sanremo. L’altroieri al regolamento del Festival è stato infatti aggiunto un comma: se un cantante, o un membro del suo staff, sarà trovato positivo, dovrà ritirarsi. La dirigenza Rai conferma, anche se fa presente che nella produzione sono stati effettuati già 900 tamponi e nessuno è risultato positivo.

Promette di essere un Festival costellato di incognite più di un viaggio verso Marte quello che inizierà il 2 marzo, anche perché lo stesso conduttore-direttore artistico potrebbe andare incontro allo stesso destino. "Se dovesse succedere" ha detto ieri, con comprensibile turbamento, Amadeus durante la conferenza stampa di presentazione (in remoto), "il Festival lo presenterà Fiorello da solo". Ma il diretto interessato non ha accettato l’incarico, neanche con riserva: "Se Ama si ammala, chiamate Carlo Conti, Fabio Fazio, Alessandro Greco, Marzullo, chiamate chi volete ma io da solo il Festival non lo faccio".

Fiorello, ancora tu. Il suo nuovo spot per il Festival è già leggenda: con la maschera di Renzi inneggia a un fantomatico “Comitato Ignora Sanremo”: il rottamatore avrebbe insomma preso di mira anche la manifestazione canora. Ed è sempre lui, Fiorello, a lanciare l’idea di un omaggio a Little Tony, per onorarne gli 80 anni dalla nascita, che cadevano ieri. Poi, rivolto ad Amadeus: "Tu sei lo swiffer delle polemiche. Prima Morgan chiamato in giuria dei giovani ed escluso dalla gara dei Big, poi l’idea della nave, poi le 300 persone di pubblico, quindi i figuranti, poi “non faccio più il Festival”, poi “no, lo faccio”, poi scegli Ibra e quello va a litigare con Lukaku, quindi Fedez che fa ascoltare dieci secondi della sua canzone... Ogni cosa che hai fatto si è trasformata in polemica. Sai una cosa? Ti preferivo quando eri solo sessista. Sessistone! Ti saluta la Murgia" (allusione alle polemiche dell’anno scorso quando, sempre in conferenza stampa di presentazione, il conduttore scatenò un putiferio lodando la valletta Francesca, fidanzata di Valentino Rossi, in quanto "sa stare un passo indietro al suo grande uomo"). Amadeus ha riso ma ha tenuto a precisare: "Non ho mai detto di voler abbandonare il Festival, non abbandonerei mai un lavoro a metà, anche per senso di responsabilità verso chi è con me. Ho solo detto che occorreva stare uniti".

Vabbè, passiamo alle cose serie, si fa per dire. Superospiti: poche novità. Annunciata Alessandra Amoroso, confermati i Negramaro e Ornella Vanoni che dovrebbe occupare uno spazio più ampio. "A una simile artista non puoi chiedere di fare un medley e poi lasciarla andar via". Insomma Ama proverà a farla restare per tutta la serata di sabato. Per ora le altre donne sono: Naomi Campbell, la cantante Elodie, l’attrice Matilda De Angelis (25 anni, di Bologna, vista in questi ultimi mesi sia nel film L’isola delle rose con Elio Giordano sia nella serie Usa con Nicole Kidman e Hugh Grant The Undoing), e l’infermiera Alessia Bonari. Benigni e Celentano? "Confermo che c’è stato un incontro, siamo in attesa della loro risposta". Loredana Bertè? "È un mio desiderio". Jovanotti? "Per lui la porta è sempre aperta, non deve neanche bussare".

Confermato anche Achille Lauro che, in un verboso quanto enigmatico collegamento, ha spiegato che farà "cinque quadri" su cui, parole sue, sta lavorando notte e giorno da mesi. Confermato anche Ibrahimovic presente per tutte e cinque le serate. Per il Primafestival, accanto a Giovanni Vernia e Valeria Graci, ci sarà Giovanna Civitillo, che, ma va’, è la moglie di Amadeus. "Lei ha una carriera tutta sua", ha commentato il conduttore, "in Italia ci si scandalizza della moglie e non dell’amante".

Ma in tutto questo bailamme di situazione (attualmente siamo in pieno boom di contagi tra Imperia e Ventimiglia), Sanremo ha ancora un senso? Il direttore di Raiuno Stefano Coletta ne è certo: "La tv pubblica ha il compito di educare, ma anche di intrattenere. Lo faremo con passione per non lasciare soli gli italiani". Cantanti d’Italia, l’Italia s’è desta.