In natura sono rimaste solo 70mila giraffe adulte
In natura sono rimaste solo 70mila giraffe adulte

Tradizionalmente tutte le giraffe che pascolano in Africa sono considerate appartenenti a una singola specie, suddivisa in nove sottospecie. Ma non tutti gli scienziati concordano: un team internazionale ha appena messo sul tavolo le prove genetiche che in realtà le specie di giraffa sarebbero quattro (con sette sottospecie in totale). La "promozione" va quindi alla giraffa settentrionale, alla giraffa meridionale, alla giraffa reticolata e alla giraffa masai.
 

Il sequenziamento del genoma di cinquanta giraffe

L'ipotesi era già stata avanzata nel 2016 dal professor Axel Janke del Loewe Centre for Translational Biodiversity Genomics e dai suoi collaboratori, ma era stata accolta con perplessità dalla comunità scientifica dando vita a un acceso dibattito. A distanza di anni Axel Janke, alla guida di un progetto che ha coinvolto svariati istituti, ha ribadito la posizione presentando uno studio basato su una mole di dati decisamente più solida e sostanziosa.

Questa volta è stato effettuato il sequenziamento completo del genoma di cinquanta giraffe, provenienti da dodici paesi africani e rappresentative di tutte le sottospecie comunemente accettate. La nuova e più approfondita analisi del Dna ha confermato, dicono i ricercatori, quanto già proposto nello studio precedente, l'esistenza appunto di quattro specie nettamente distinte (anche se a occhio nudo si fa fatica a distinguerle). Hanno cominciato a evolversi separatamente fra i 230mila e i 370mila anni fa e lo scambio di materiale genetico fra di esse risulta nullo o quasi, il che significa che normalmente in natura non si accoppiano incrociandosi.
 


Una scoperta importante per la conservazione

La conclusione della ricerca non si esaurisce in un esercizio accademico, ma può avere conseguenze concrete sulla vita di questi animali. "I risultati dell'analisi del genoma hanno una grande importanza per la conservazione delle giraffe", dice il coautore dello studio Julian Fennessy. Il numero di giraffe rimaste in natura è precipitato negli ultimi decenni e oggi conta solo 70mila individui adulti: "Ora che è chiaro che le specie sono quattro, questo non fa altro che aggravare la situazione. Per esempio, si stima che siano rimaste meno di seimila giraffe settentrionali selvatiche. Considerate come una singola specie, sono uno dei grandi mammiferi più minacciati del mondo".

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Current Biology.


Leggi anche:
- Gli animali in pericolo critico di estinzione
- Gli animali carini possono essere un problema per l'ambiente
- Gli animali più a rischio di estinzione sono gli erbivori, non i carnivori