Dettaglio del poster di 'Se questo è amore' - Foto: Langbein & Partner Media/Yes Docu
Dettaglio del poster di 'Se questo è amore' - Foto: Langbein & Partner Media/Yes Docu

In occasione del Giorno della memoria, che commemora le vittime dell'Olocausto e cade il 27 gennaio di ogni anno, la piattaforma di streaming MioCinema ha reso disponibili una serie di film e documentari dedicati al tema delle persecuzioni perpetrate dal nazismo. Prima di raccontare i titoli uno per uno, ricordiamo che l'iscrizione è gratuita e che la visione avviene previo pagamento di un biglietto virtuale che va da 3,9 a 7,9 euro, a seconda dei casi.

SE QUESTO È AMORE (2021)
È l'unico titolo della rassegna in prima visione assoluta. Diretto da Maya Sarfaty, è un documentario che racconta la drammatica storia vera dell'amore che legò un ufficiale delle SS austriache e una prigioniera di Auschwitz.

HANS WERNER HENZE: LA MUSICA, L'AMICIZIA, IL GIOCO (2016)
Musicista e compositore tedesco, Hans Werner Henze (1926-2012) fu obbligato a servire l'esercito nel 1944, ma fu quasi subito catturato e trascorse il resto della guerra in un campo di prigionia. Si trasferì in Italia nel 1953, avvertendo in patria una diffusa intolleranza per le sue idee di sinistra e per la sua omosessualità. Diretto da Nina Di Majo, questo documentario ne racconta la storia.

IL VIAGGIO DI FANNY (2016)
Film drammatico che racconta il tentativo di Fanny e delle sue sorelle di scappare dalla Francia occupata dai nazisti. Regia di Lola Doillon, con protagoniste Léonie Souchaud, Fantine Harduin e Juliane Lepoureau.

THE EICHMANN SHOW - IL PROCESSO DEL SECOLO (2015)
Martin Freeman e Anthony LaPaglia interpretano la storia dei due uomini che trasmisero in televisione il processo al gerarca nazista Adolf Eichmann, che fu riconosciuto coresponsaibile della morte di milioni di ebrei. Regia di Paul Andrew Williams.

LA POESIA SPEZZATA - ZUZANNA GINCZANKA 1917-1944 (2014)
La poetessa Zuzanna Ginczanka è stata una figura centrale nella cultura polacca della prima metà del Novecento. Venne fucilata dai nazisti, a soli 27 anni, perché ebrea: la sua morte avvenne pochi giorni prima della liberazione della Polonia. 'La poesia spezzata' ne racconta la storia adottando le forme del documentario. La regia è di Mary Mirka Milo.

UNA VOLTA NELLA VITA (2014)
Film ambientato in un liceo della periferia parigina, all'interno di una classe che unisce studenti di varie etnie e religioni, dove una insegnante propone agli alunni di affrontare il tema della Shoah guardandolo dal punto di vista dei bambini e degli adolescenti rinchiusi nei campi di concentramento. Regia di Marie-Castille Mention-Schaar.

LA CHIAVE DI SARA (2010)
Diretto da Gilles Paquet-Brenner, è un film drammatico. Racconta di una giornalista statunitense che vive da vent'anni in Francia e inizia a studiare il rastrellamento nazista del Vel d'Hiv a Parigi: l'idea è di realizzare un reportage, ma l'indagine diventa una questione più profonda e personale.

AUSCHWITZ 2006 (2007)
Documentario diretto da Saverio Costanzo e storia dell'incontro fra alcuni sopravvissuti ai campi di sterminio e gli studenti delle scuole superiori romane. Teatro di questo evento, le prigioni di Auschwitz e Birkenau.

Leggi anche:
- Giorno della memoria in tv: i programmi del 27 gennaio
- Giornata della memoria 2021: le frasi per non dimenticare