Foto: Aniplex/Shueisha/Ufotable
Foto: Aniplex/Shueisha/Ufotable

Roma, 28 dicembre 2020 - Oltre a essere considerato uno dei capolavori della storia del cinema d'animazione, 'La città incantata' (2001) è anche stato per anni il film di maggiore incasso in Giappone. Ora però il lungometraggio di Hayao Miyazaki ha dovuto cedere lo scettro a 'Demon Slayer The Movie: Mugen Train', che ha saputo fare tesoro di una situazione eccezionale, legata alla pandemia di Coronavirus, una sorta di tempesta perfetta (in positivo) che ne ha favorito la fortuna economica: affermazione che facciamo senza volerne sminuire il valore, ma per mettere le cose nella giusta prospettiva.

Il record e il significato della 'Città incantata'

Prodotto dallo Studio Ghibli, scritto e diretto da Hayao Miyazaki, 'La città incantata' ha fatto registrare al botteghino nipponico la bellezza di 31,68 miliardi di yen (circa 250,5 milioni di euro). Un record reso ancora più significativo da altri due fattori: il lungometraggio vinse l'Orso d'Oro al Festival di Berlino, caso finora unico nella storia degli anime, e conquistò l'Oscar come migliore film d'animazione, anche in questo caso stabilendo un precedente mai più verificatosi. Ad oggi è infatti l'unico in lingua non inglese ad avere conquistato la statuetta dell'Academy. Oscar e Orso giocarono un ruolo fondamentale per fare conoscere al grande pubblico le opere di Miyazaki e in generale quelle dello Studio Ghibli, che fino a quel momento erano rimaste un fenomeno di nicchia e, per esempio in Italia, non erano mai state distribuite nelle sale cinematografiche.

Demon Slayer The Movie: Mugen Train

'Demon Slayer The Movie: Mugen Train' è l'adattamento di un manga del 2016, firmato da Koyoharu Gotoge, che già aveva ispirato una fortunata serie animata per la televisione. Molto sinteticamente, la trama è ambientata nell'era Taisho (1912-1926) e racconta di un ragazzo che, nonostante debba affrontare enormi difficoltà, combatte contro i demoni carnivori che hanno ucciso la sua famiglia. Diretto da Haruo Sotozaki, il film ha un immaginario visivo di forte impatto e l'animazione in computer grafica è allo stato dell'arte. Da qui il gradimento del pubblico nipponico: sin dall'esordio nelle sale nazionali, avvenuto il 16 ottobre 2020, 'Demon Slayer' ha battuto un record dopo l'altro fino al più importante, cioè quello relativo ai maggiori incassi di sempre. Con 32,47 miliardi di yen (circa 256,7 milioni di euro) ha infatti superato il primato della 'Città incantata'.

La tempesta perfetta che ha portato al record

La scalata al successo è stata agevolata da alcuni fattori cruciali legati al Coronavirus: dopo un lockdown estivo, i numeri della pandemia in Giappone hanno consentito in autunno una piena riapertura delle sale cinematografiche. In quel momento, la concorrenza estera è risultata praticamente inesistente: tutte le grandi major hollywoodiane, per esempio, avevano già posticipato i propri titoli, rimandandoli quasi tutti al 2021. Così 'Demon Slayer The Movie: Mugen Train' si è ritrovato praticamente senza rivali nel momento in cui le persone avevano voglia di recuperare una quotidianità culturalmente e socialmente più attiva. Ulteriore elemento a favore del box-office: l'impatto visivo ha spinto molti spettatori a vedere il film nel formato Imax, che ha un biglietto più caro.
Infine, dopo il primo weekend di programmazione (che ha stabilito un nuovo record di incassi) gli esercenti hanno capito che valeva la pena spingere il più possibile il titolo di Haruo Sotozaki: un multisala di Tokyo, per esempio, è arrivato a programmare più di quaranta proiezioni al giorno. Tanto alternative valide non ce n'erano, e le sale andavano esaurite lo stesso. Così, alla fine, ecco raggiunti i 32,47 miliardi di yen: cifra che tra l'altro è destinata a salire, perché 'Demon Slayer' è ancora nei cinema.

Il trailer sottotitolato in inglese



Leggi anche:
- Wonder Woman 3: Gal Gadot e Patty Jenkins tornano nel sequel
- Equinox, il nuovo thriller soprannaturale di Netflix
- Le terrificanti avventure di Sabrina 4, il finale della serie TV