Dettaglio del poster - Foto: Sony Pictures Entertainment
Dettaglio del poster - Foto: Sony Pictures Entertainment

È uno dei film più attesi di questa stagione e finalmente sta per uscire nelle sale cinematografiche italiane: parliamo di 'Ghostbusters: Legacy' (titolo originale 'Ghostbusters: Afterlife'), che sarà nei cinema nostrani a partire da giovedì 18 novembre e che è il sequel diretto dei primi due film degli 'Acchiappafantasmi', quelli usciti nel 1984 e 1989 (si presume mai esistita la versione con il cast al femminile uscita nel 2016). Buone notizie per i fan: la critica ne sta parlando bene, anche se ci sono voci non pienamente soddisfatte.


'Ghostbusters: Legacy', tutto sul film

La trama ruota attorno a una madre single e ai suoi figli Phoebe e Trevor: la famiglia, costretta a lasciare in fretta e furia la propria casa, si trasferisce in campagna presso l'abitazione diroccata del padre recentemente defunto. Il paesino che li accoglie ha molte stranezze, non ultimi i periodici terremoti che lo scuotono nonostante non sorga in una zona sismica. Si scoprirà che è a due passi da un portale dimensionale che promette di vomitare fantasmi e demoni. Spetterà a Phoebe e Trevor, insieme a nuovi alleati, il compito di risolvere la situazione ricevendo il testimone del nonno, uno degli originali acchiappafantasmi.

Il regista e sceneggiatore di 'Ghostbusters: Legacy' ci chiama Jason Reitman, apprezzato per le ottime commedie 'Juno', 'Thank You For Smoking' e 'Tra le nuvole', e anche figlio di quell'Ivan Reitman che diresse i primi due episodi della saga, quelli del 1984 e 1989, e che ora ricopre il ruolo di produttore esecutivo di 'Ghostbusters: Legacy'. Insomma, siamo di fronte a un passaggio di testimone che non avviene solamente nella trama, ma anche nella vita vera.

Due parole sul cast: la mamma single è interpretata da Carrie Coon (vista nella serie TV 'The Leftovers'), mentre i figli hanno il volto di Mckenna Grace ('Young Sheldon') e Finn Wolfhard ('Stranger Things'). Il loro insegnante di scuola è il recentemente nominato sexiest man alive, cioè Paul Rudd ('Ant-Man'), ma è evidente che i fan degli acchiappafantasmi non vedono l'ora di apprezzare il ritorno in scena degli interpreti originali: Bill Murray, Dan Aykroyd, Ernie Hudson, Sigourney Weaver e Annie Potts (Harold Ramis non c'è perché morto nel 2014).

Il trailer



Le recensioni, cosa ne pensa la critica

In media la critica ha parlato bene di 'Ghostbuster: Legacy', perché è un film ben confezionato, con la giusta dose di nostalgia e un cast di ottimo livello. Chi ha espresso dubbi e critiche l'ha fatto soprattutto in riferimento al senso generale del progetto (la tendenza hollywoodiana di continuare a riproporre il passato, fra sequel, prequel e reboot) e in riferimento ad alcuni momenti nei quali le strizzatine d'occhio ai fan sono sembrate un po' troppo grossolane. In ogni caso, l'opinione generale è che il nuovo 'Acchiappafantasmi' ha le carte in regola per intrattenere le nuove e le vecchie generazioni. Senza però regalare loro un evento epocale come fu il primo capitolo del franchise.