George R. R. Martin, il papà del 'Trono di spade' - Foto: ANSA/EPA/NINA PROMMER
George R. R. Martin, il papà del 'Trono di spade' - Foto: ANSA/EPA/NINA PROMMER
Mentre la serie tv si è conclusa ormai da un anno, per la saga letteraria originale ancora non si intravede nemmeno lontanamente la luce in fondo al tunnel. Lo scrittore George R. R. Martin sta lavorando agli ultimi due romanzi di 'Game of Thrones' (o meglio di 'Cronache del ghiaccio e del fuoco') da quasi un decennio e non si sbottona su quando pensa di riuscire a finirli. Nel frattempo, per distrarsi un po' dalla scrittura e allungare l'agonia dei fan in attesa, Martin si dedica anche ad altre attività, fra cui la più recente è piuttosto singolare: ha acquistato una ferrovia.

Martin abita a Santa Fe, in New Mexico, e già in passato si è impegnato in prima persona per dare il suo contributo all'economia e alla comunità locale, ad esempio salvando il piccolo Jean Cocteau Cinema. Adesso si è unito ad altri due imprenditori della scena culturale della città per rilevare la Santa Fe Southern Railroad, una linea ferroviaria con un secolo e mezzo di storia che ha chiuso nel 2012. La tratta collega Santa Fe a Lamy, un piccolo villaggio a 29 chilometri di distanza.

L'obiettivo è di rimettere in attività la linea, ripristinando i binari e i ponti lungo il tracciato e ristrutturando venti carrozze storiche risalenti agli anni Venti del Novecento. Quando tornerà operativo, indicativamente nel 2022, il treno non si limiterà al trasporto dei passeggeri, ma ospiterà eventi artistici e culturali. L'investimento è notevole, nell'ordine di svariati milioni di dollari, ma senza dubbio Martin non avrà difficoltà ad affrontare la spesa  grazie alla fortuna accumulata con il successo clamoroso della serie tv e dei romanzi di 'Game of Thones'.


Leggi anche:
- Game of Thrones: George Martin commenta il finale
- Game of Thrones, quando esce Winds of Winter
- Il Trono di Spade: iniziate le riprese della serie TV prequel