Game of Thrones 8 (foto: HBO)
Game of Thrones 8 (foto: HBO)

L'ottava e ultima stagione della serie TV 'Game of Thrones' ('Il Trono di Spade') è ormai cominciata e dunque si fa sempre più pressante la curiosità intorno all'esito finale della guerra fra non morti e viventi, così come fra le varie casate di Westeros: i redattori del magazine statunitense Mashable hanno deciso di fare delle previsioni su chi si siederà sul trono dei sette regni alla fine della stagione 8. Ne è scaturita una top 10 (senza particolari spoiler, per chi è al corrente di quanto accaduto fino alla stagione 7 compresa).

CHI SIEDERÀ SUL TRONO DI SPADE?

10) Cersei ed Euron
Chi punta su questa ipotesi lo fa soprattutto tenendo conto di quanto andrebbe contro i desideri della maggior parte dei fan di 'Game of Thrones', cosa che confermerebbe uno dei punti chiave della saga: il mondo è brutto e raramente i buoni trionfano.

9) Daenerys Targaryen
Sulla carta è la candidata più forte, ma viene messa solo in nona posizione perché l'eccessiva sicurezza di sé rischia di farle sopravvalutare il proprio potere. Senza tenere conto che il suo amato è il legittimo erede al trono: lui non lo vuole, ma questo è un altro discorso.

8) Jaime Lannister
Abbandonato dalla sorella e senza un esercito alle spalle, Jamie Lannister sembra il meno probabile fra i pretendenti al trono, però la scelta di recarsi in prima linea per affrontare la minaccia dei non morti potrebbe fare girare le cose a suo favore. Soprattutto se altri pretendenti non sopravviveranno.

7) Sansa Stark
Dopo un inizio non proprio promettente, durante la prima stagione di 'Game of Thrones', Sansa è cresciuta e ha dimostrato grande intelligenza e altrettanto grande forza d'animo. Soprattutto, ormai non è più possibile batterla nel gioco dei sotterfugi, che è fondamentale per la conquista del potere.

6) Sansa e Tyrion
Sansa e Tyron sono forse i due personaggi più scaltri di tutta Westeros e, nonostante la loro turbolenta relazione, non si sono mai mancati di rispetto né si sono dati valide ragioni per non collaborare.

5) Samwell Tarly
La casata dei Tarly è praticamente senza potere, ma proprio questo potrebbe consentire allo studioso Sam di emergere fra pretendenti al trono intenti a darsele di santa ragione, sottovalutando le sue capacità.

4) Daenerys Targaryen e Jon Snow
Questa è l'ipotesi gradita dalla maggior parte dei fan della serie TV ed effettivamente ha tutte le carte in regola per diventare realtà. Come già ricordato nel caso di Cersei ed Euron, però, George R. R. Martin ci ha abituato che il concetto "vissero felici e contenti" non fa parte del proprio universo fantasy.

3) Jon Snow, cioè Aegon Targaryen
Proprio per questo ha preso quota la previsione del solo Jon Snow sul trono di spade: lui ha il titolo necessario a reclamare il ruolo, nonostante non lo desideri, e l'eventuale morte in battaglia dell'amata Daenerys potrebbe spalancargli le porte dell'incoronazione.

2) Nessuno
Nel corso della settima stagione Tyrion Lannister ha gettato nel piatto, senza troppa enfasi, l'idea di passaggio alla democrazia, un po' come accade con i Guardiani della notte (che eleggono il proprio comandante). Sarebbe un ottimo modo per evitare un'inutile mattanza, a maggior ragione dopo quella provocata dallo scontro con i non-morti di ghiaccio. In questo caso, l'ipotesi che va per la maggiore è che il "presidente della repubblica" potrebbe essere Gendry, figlio bastardo di re Robert Baratheon.

1) Il Night King
Sarebbe l'esito più triste, ma non certo quello meno probabile, anzi: al momento il misterioso leader dei White Walker comanda un esercito che promette di diventare più numeroso a ogni battaglia e che oltretutto non ha bisogno di rifornimenti, riposo e nemmeno avanza pretese politiche che non siano quelle del suo leader.

Leggi anche:
- Game of Thrones: ecco come ha cambiato le serie TV
- Game of Thrones: i fan cinesi indignati per lo streaming censurato
- Game of Thrones, chi sopravviverà? La scienza risponde