Domenica 21 Luglio 2024

Frigo di design, la guida definitiva per scegliere quello giusto

L’iconico elettrodomestico è diventato un protagonista dell’arredamento della cucina, tra vintage e tecnologia

Cucina con frigo di design in stile retrò (iStock Photo)

Cucina con frigo di design in stile retrò (iStock Photo)

Negli ultimi anni sul fronte del design e dell’arredamento per la cucina hanno acquistato sempre più rilevanza i frigoriferi di design. Con questa espressione si fa riferimento a elettrodomestici iconici che abbinano estetica e funzionalità, spesso strizzando l’occhio al gusto vintage, ma anche con varie opzioni ad alta tecnologia nelle versioni più moderne e innovative.

Caratteristiche

Un frigo di design può essere realizzato in materiali di alta qualità come l’acciaio inox. Ci sono modelli disponibili in una vasta gamma di colori vivaci, con finiture opache o lucide e decorazioni personalizzate. persino con motivi decorativi. Questo tipo di elettrodomestici può includere particolari unici, per esempio:

- maniglie ergonomiche - display touchscreen - luci a LED.

Inoltre, molti frigoriferi integrano tecnologie avanzate come:

- sistemi di raffreddamento a doppia zona - funzioni di controllo remoto tramite smartphone e app - sistemi di filtraggio dell'acqua integrati.

Tipologie

Ci sono almeno tre tipologie da considerare per quanto riguarda i frigoriferi di design.

- Un frigo di design da incasso, come suggerisce la stessa espressione, è integrato all'interno dei mobili della cucina. Dunque va appurato che la porta del frigorifero si adatti perfettamente alla superficie degli elementi che lo circondano, in modo da ottenere un’immagine d’insieme ordinata e all’insegna dell’armonia.

- Il frigo a collocazione libera può essere posizionato dove si vuole in cucina. In casi simili un elettrodomestico del genere può essere facilmente sostituito o spostato all’occorrenza. Questo permette maggiore flessibilità concessa nelle scelte di arredamento e di posizionamento dei vari mobili e complementi.

- Un frigorifero combinato – disponibile sia a incasso sia a collocazione libera – include frigo e congelatore, di solito rispettivamente nella parte superiore e in quella inferiore dell’unità.

Fattori da valutare

Un aspetto primario da considerare è lo spazio disponibile in cucina. In base alle dimensioni dell’ambiente e alla sua conformazione si può scegliere il frigo di design che si adatta meglio. Occorre valutare anche che ci sia spazio a sufficienza per l'apertura delle porte e per consentire il corretto flusso d'aria intorno all'apparecchio. Rispetto allo stile complessivo dell’ambiente domestico e della stanza nello specifico, anche con lo stile del frigo di design si può puntare sull’armonia o giocare sui contrasti.

Bisogna capire anche le necessità di conservazione del cibo, sia per gli alimenti freschi, sia per quelli congelati, affinché ci sia spazio a sufficienza. Dunque bisogna capire quanti litri servono. Se si ha una famiglia numerosa, ospiti accolti di frequente o se si acquista cibo in grandi quantità, ci vuole un frigo di design di capacità adeguata alle esigenze. È bene considerare le proprie abitudini. Alcuni frigoriferi di design offrono caratteristiche come i dispenser di ghiaccio e acqua oltre a varie funzionalità come quelle precedentemente descritte.

Accorgimenti

- Per avere un frigo di design nella propria cucina, quando si passano in rassegna i principali modelli che possono fare al caso proprio, oltre alle forme arrotondate vagamente retrò si potrebbe puntare sui colori: bianco, argento, rosso, arancione, giallo, azzurro Tiffany, verde chiaro, rosa Barbie e in generale i toni pastello.

- Un’altra caratteristica distintiva, in generale, sono le cromature, anche nelle maniglie e in vari altri particolari.

- Ci sono frigoriferi di design versatili grazie ai pannelli intercambiabili, che permettono di rinnovare più spesso il look dell’elettrodomestico senza cambiare l’apparecchio. Alcuni modelli hanno anche il porta-lavagna per le liste della spesa e i promemoria di chi lo usa.