Foto: Blumhouse Productions
Foto: Blumhouse Productions

Solitamente pubblico e critica non concordano sul giudizio di un film di genere, ma la commedia horror 'Freaky' è riuscita nell'impresa di mettere entrambi d'accordo: negli Stati Uniti è stata accolta bene, pur senza entusiasmi, dai giornalisti come dagli spettatori. Con questo curriculum alle spalle giunge nelle sale italiane: esce infatti al cinema giovedì 27 maggio. È arrivato dunque il momento di capire cosa abbiamo di fronte.

Freaky, tutto sulla commedia horror

La trama racconta di una adolescente che a scuola è talvolta fatta oggetto di bullismo: un giorno viene attaccata da un serial killer e colpita con un pugnale magico che causa lo scambio di corpi. Lui si risveglia nel corpo di lei e viceversa: mentre lo psicopatico inizia a seminare morte, la ragazza scopre che ha un periodo limitato di tempo per ritornare nel proprio corpo, altrimenti la sostituzione diventerà permanente. Riuscirà a farsi riconoscere e aiutare dai suoi amici? E saprà invertire l'effetto del pugnale?

'Freaky' è scritto e diretto da Christopher Landon, che si è fatto un nome nel genere horror grazie a film come 'Il segnato', 'Manuale scout per l'apocalisse zombie' e 'Auguri per la tua morte'. Ad affiancarlo in fase di sceneggiatura c'è stato Michael Kennedy, autore in precedenza della serie comica d'animazione 'Bordertown'. Dettaglio importante: 'Freaky' è prodotto da Blumhouse, vale a dire la casa di produzione che ormai da anni trasforma horror a basso budget in prodotti di valido intrattenimento. Nel cast spiccano i protagonisti Vince Vaughn ('2 single a nozze') e Kathryn Newton ('Big Little Lies'): accanto a loro troviamo fra gli altri Celeste O'Connor ('Wetlands') e Misha Osherovich ('NOS4A2').
 


Il trailer

 

 

Le recensioni, cosa ne pensa la critica

La principale sfida di 'Freaky' era di declinare in modo fresco uno spunto narrativo, quello dello scambio dei corpi, che era già stato utilizzato molte altre volte e che dunque rischiava di produrre un film banale e poco ispirato. Pur senza spendere parole entusiaste, la critica statunitense ha comunque riconosciuto a Christopher Landon di avere superato la prova a pieni voti e di avere abbondato con sangue e squartamenti, in piena sintonia con il sottogenere dello slasher horror.

Leggi anche:
- Gli Eterni, finalmente il teaser trailer
- Henry Cavill nel reboot di Highlander?
- Kevin Spacey torna a recitare in un film italiano