Magazine
(ANSA) - MILANO, 13 GEN - La neve soffice e gli spazi brutalisti dell'Università Bocconi: basterebbe l'allestimento per raccontare la collezione Ermenegildo Zegna disegnata da Alessandro Sartori, che lavora con mano sempre più sicura a un guardaroba maschile che fonde sport e sartorialità e, in questo caso, "natura e tecnicità". Sulla candida passerella, i modelli sfilano lasciando sentieri grafici con le loro impronte, come nelle fotografie raccolte nell'album 'Snow' dall'artista svizzero Thomas Flechtner, che ha partecipato all'allestimento dello spazio dello show, che ha aperto il 12 gennaio Milano Moda Uomo. E' questo incontro tra natura e tecnologia che interessa Sartori: "Oggi - racconta - non vedo più distinzione tra sport e sartoriale, ci sono dettagli e materiali che migrano da un mondo all'altro". Il punto di partenza della collezione è l''oasi cashmere': un processo di tintura sostenibile in cui i colori sono ottenuti solo da elementi naturali quali fiori, erbe, legno, foglie e radici. (ANSA).
Sport Tech Benessere Moda Magazine