Magazine

"Modella bionica, amante della vita". Si descrive così Chiara Bordi nel suo profilo Instagram: 18 anni di Tarquinia, 1,75 metri di altezza, lunghi capelli neri. Segni particolari? E' la prima ragazza con protesi a partecipare a una finale di Miss Italia. Cinque anni fa, Chiara ha perso parte della gamba in un incidente in motorino: quel giorno è iniziato il suo calvario. "Ho maledetto il destino, quella sera, quel momento, ho sperato di tornare indietro o partire anche solo un secondo dopo - racconta sui social -. Ho visto il mio corpo quasi distrutto e preferivo voltare lo sguardo altrove piuttosto che guardarmi le gambe". I sogni che si sgretolano, le certezze in frantumi: basta questo per volere "quasi" di morire. Ma quell'esistenza tanto odiata è stata più forte di lei. E' successo che "poi ho desiderato con tutta me stessa di tornare a una vita normale". Arriva la 'gamba nuova' e tornano le aspettative e la voglia di farcela comunque. Chiara fa cose che mai avrebbe immaginato da piccola: le scalate, il brevetto da sub, le passerelle e i servizi fotografici. Ora anche Miss Italia 2018, dove sfila in tacchi. Perché "a me le sfide sono sempre piaciute". E se gli hater sui social la attaccano, lei tira dritto. E li liquida con classe: "Frustrati".

Miss Italia, chi sono le concorrenti in finale

Sport Tech Benessere Moda Magazine