Magazine

E' morto a Roma a 67 anni, dopo una lunga malattia, il regista Carlo Vanzina. Re della commedia 'all'italiana', creò il 'cinepanettone'. Figlio d'arte, è fratello minore dello sceneggiatore e produttore Enrico Vanzina. Carlo ha firmato alcuni dei maggiori successi del cinema italiano degli anni Ottanta e Novanta, come 'Vacanze di Natale', 'Sapore di mare', 'Yuppies' e 'A spasso nel tempo'. Dopo un apprendistato con Monicelli, forma insieme al fratello Enrico la celebre coppia di cineasti nota come 'I Vanzina'.

Carlo debutta dietro la macchina da presa nel 1976 con 'Luna di miele in tre'. Ha lavorato con quasi tutti i più importanti attori italiani tra cui Diego Abatantuono, Gian Maria Volonté, Sergio Castellitto, Renato Pozzeto, Paolo Villaggio, Gigi Proietti, Enrico Montesano, Vincenzo Salemme, Christian De Sica e Massimo Boldi. In 40 anni di carriera ha realizzato circa 60 film. I primi successi arrivano proprio con la scoperta di Diego Abatantuono 'Eccezzziunale... veramente' e 'Viuuulentemente mia', entrambi del 1982, seguiti subito dopo dal lancio, nel 1983, di uno spensierato sottogenere vacanziero-nostalgico con 'Sapore di mare'. 'Vacanze di Natale' (1983) e 'Yuppies - I giovani di successo' (1986) segnano la fortuna cinematografica di Carlo Vanzina, che inaugura gli anni Duemila con 'E adesso sesso' e 'South Kensington' (2001), 'Febbre da cavallo - La mandrakata' (2002), atteso seguito del film quasi omonimo (Febbre da cavallo) diretto nel 1976 dal padre. 

Nel 2003 esce 'Il pranzo della domenica' e nel 2004 'In questo mondo di ladri'. Nel 2005 ha diretto 'Il ritorno del Monnezza', un omaggio ai film polizieschi interpretati da Tomas Milian. Dal 2005 al 2008 dirige 'Un ciclone in famiglia', serie televisiva con Massimo Boldi. Nell'estate del 2008 esce il film 'Un'estate al mare' e dal 2010 torna al grande successo popolare con 'Ex - Amici come prima!' (2011) e 'Mai Stai Uniti' (2013).

VIDEO / I film più memorabili

Sport Tech Benessere Moda Magazine