E’ già un successo la 61ª edizione del Salone Nautico di Genova. Sarà una settimana ricca di eventi, ma soprattutto con un boom di visitatori. La vendita dei biglietti online ha già fatto registrare l’82% in più rispetto all’edizione dell’anno scorso, quando il Nautico era stato il solo boat show ad aprire i battenti sfidando il Covid. Ma i dati, aggiornati ai giorni scorsi, sono destinati a salire di molto nel consuntivo finale. "Il Salone Nautico – osserva Alessandro Campagna, direttore commerciale de I Saloni Nautici, la società che organizza l’evento genovese – conferma il suo appeal su espositori e pubblico di riferimento, grazie alle caratteristiche espositive uniche, con oltre 200mila metri quadrati di superficie espositiva e l’85% delle aree tutte all’aperto. Ma conferma anche un modello di gestione che ha permesso alla manifestazione, nel 2020, di essere l’unico evento di settore svolto in presenza e in sicurezza per espositori e visitatori".

La scorsa edizione si era chiusa con 71.168 visitatori. Che quest’anno verranno più che raddoppiati. "Il brand è conosciuto e riconosciuto – conclude Campagna – e lavoriamo per aggiungere valore anno dopo anno. Nel 2020 è cambiato il paradigma nel profilo dei visitatori con una forte presenza di pubblico specializzato e orientato al business. Il format è multispecialistico e, quindi, in grado di soddisfare l’interesse per ogni tipologia di prodotto. La forza del brand si basa su fondamenta solide: lo spazio espositivo, già in parte rinnovato dai lavori al nuovo Waterfront di Levante, sta diventando sempre più apprezzato da quelle aziende che vogliono investire sul Salone".