Foliage autunnale in Veneto
Foliage autunnale in Veneto

Fare un’escursione per ammirare il foliage vuol dire passeggiare all’aria aperta per godersi il clima frizzante ma ancora non troppo freddo e perdersi tra le variopinte chiome degli alberi. Scopriamo 5 mete in Veneto perfette per gustarsi le tonalità più belle della stagione autunnale.

1. Sentiero dei Grandi Alberi (Vicenza)
Il Sentiero dei Grandi Alberi si trova ai piedi delle Piccole Dolomiti, a circa 1000 metri di altitudine, nel comune di Recoaro Terme. L’escursione per ammirare il meraviglioso foliage attraverso questo percorso dura circa tre ore e mezza e attraversa l’altopiano delle Montagnole. La passeggiata è abbastanza semplice ed è possibile fermarsi per mangiare nei rifugi che si trovano lungo la strada oppure nelle aree pic nic presenti, portando un pranzo a sacco.


2. Lago Coldai (Belluno)
Un’altra meta perfetta per osservare da vicino i colori dell’autunno si trova in provincia di Belluno ed è il bosco di larici che lambisce le sponde del lago Coldai. Il percorso parte da Piani di Pezzè e arriva a malga Piola, con la parte iniziale che regala agli escursionisti un foliage giallo-rosso tra i più suggestivi della regione. La seconda parte dell’escursione è più complicata ma offre una vista mozzafiato sul Monte Pelmo e su une delle pareti del monte Civetta. Il periodo migliore per recarsi sul lago Coldai è senza dubbio fine ottobre.

3. Bosco di Mestre (Venezia)
Il foliage in Veneto si può ammirare anche a due passi da Venezia, nel bosco di Mestre per la precisione. Questo luogo ospita specie arboree tipiche della pianura e di provenienza autoctona certificata. In autunno regala colori e profumi degni delle più belle foreste alpine. Un’oasi di verde e tranquillità a pochi passi dalla città.

4. Bosco del Montello (Treviso)
Il bosco del Montello si trova su un dolce rilievo collinare nella provincia di Treviso. È un luogo perfetto per gustarsi il foliage in Veneto e offre ai visitatori numerosi sentieri da percorrere a piedi o in bicicletta in mezzo a alberi dai colori suggestivi, castagneti e stradine che salgono e scendono dolcemente lungo le pendici del monte. Ideale per chi vuole concedersi qualche ora di relax, il bosco di Montello è anche meta per la raccolta dei funghi.

5. Bosco del Cansiglio (Treviso)
A metà tra Veneto e Friuli-Venezia Giulia, il bosco del Cansiglio sorge sull’omonimo altopiano ed è uno dei grandi polmoni verdi del Vento, con oltre 7.000 ettari di foreste di faggi e abeti rossi che in autunno si colorano con sfumature multicolori. Percorrendo i numerosi sentieri del bosco si possono osservare da vicino anche i tanti animali che lo popolano, in particolare i cervi, e regalarsi una giornata di completo relax immersi nella natura.