Milano, 14 dicembre 2017 – Corpi nudi, baci saffici e pole dance. Måneskin all'insegna della trasgressione nel video ufficiale del loro singolo 'Chosen', già disco d'oro alla vigilia della finale di X Factor 2017. Nella clip rilasciata ieri (centinaia di migliaia di visualizzazioni in poche ore), c'è tutto lo spirito dissacratore della band romana che devo molto (tutto?) del suo successo a Damiano, frontman giovanissimo ma col piglio della rockstar già vissuta. E' lui il protagonista del video esplosivo, un istrione carismatico che cambia abiti e si sveste percorrendo il lungo corridoio di un albergo dalle stanze 'segrete', fino a restare nudo. 'Seguimi adesso' (follow me now) è l'imperativo della canzone centrata tutta sul fascino magnetico dell'artista scapigliato e sex symbol. Manuel Agnelli, padre 'spirituale' del gruppo finalista di questa edizione, ci ha visto lungo. 

X Factor 2017, ecco chi sono i quattro finalisti

Måneskin - Chosen

X Factor 2017, le assegnazioni della finale. Ospiti Ed Sheeran e Tiziano Ferro

Enrico Nigiotti - L'amore è

Si passa alle creature di Mara Maionchi e cambia tutto. Atmosfera, sound, stile. Con 'L'amore è', inedito di Enrico Nigiotti facciamo un salto nella musica leggera italiana. Chitarra in mano, sullo sfondo una storia d'amore, il video ufficialE del nuovo singolo del finalista toscano è ricco di citazioni che ripercorrono l'esperienza del cantautorato italiano. Rima facile, melodia orecchiabile, intimismo, Enrico si posiziona in un segmento di mercato diametralmente opposto alla grinta rock dei Måneskin. Rivali sul palco ma diversi nei contenuti: nei negozi di dischi non si faranno la guerra. 

Lorenzo Licitra - In the name of love

In nome dell'amore canta anche Lorenzo Licitra, la versione 'inglese' di Nigiotti ma con un accento più squisitamente pop. Il video e la canzone percorrono il solco del visto e rivisto. Ma la marcia in più è il volto di Lorenzo. Che buca lo schermo. 

Samuel Storm - The story

Impossibile non leggere un richiamo autobiografico in 'The story', il singolo di Samuel Storm. "Ho bisogno di un posto da chiamare casa", recita il testo scritto dallo stesso Samuel che trasuda voglia di riscatto. E' malinconico e pieno di forza interiore, la stessa che Samuel ha avuto nell'abbandonare la Nigeria a 19 anni e nell' affrontare un viaggio di 9 mesi che l'ha portato, solo, in Sicilia. Il video ufficiale è scarno: il volto e la chitarra del pupillo di Fedez si alternano alle immagini di una ragazza in fuga. Basta l'essenziale per far risaltare la voce calda di Storm e la sua storia importante. 

Finale di X Factor 2017: la vittoria è di Licitra (Lapresse)