I vincitori dell'Oscar 2020
I vincitori dell'Oscar 2020

Hanno vinto uno o più Oscar 2020, ma dopo i festeggiamenti è già tempo di pensare al futuro e di tornare al lavoro: ecco quali film attendono Bong Joon-ho, Brad Pitt, Laura Dern, Renée Zellweger, Joaquin Phoenix e Taika Waititi.

BONG JOON-HO
'Parasite' è stato il trionfatore degli Oscar 2020, vincendo nelle categorie miglior film, miglior film internazionale, migliore regia e sceneggiatura originale. Un palmarès che consegna a Bong Joon-ho maggiore libertà d'azione in vista dei suoi prossimi lavori. In ballo c'è una serie TV ispirata a 'Parasite' e finanziata da HBO, ma anche due film per il grande schermo: uno in lingua coreana, al quale sta lavorando da un decennio, e l'altro in lingua inglese, più recente. Ulteriori dettagli non ne abbiamo.

Per approfondire: Parasite, la serie TV in lavorazione a HBO

BRAD PITT
Grazie a 'C'era una volta a... Hollywood' ha vinto l'Oscar come migliore attore non protagonista. Nei prossimi mesi terrà il piede in due scarpe: in qualità di produttore sta realizzando, fra le altre cose, un documentario sul cantante Chris Cornell e l'adattamento del libro 'Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte'. Come attore è in trattative per comparire nel prossimo film di Damien Chazelle, che si intitola 'Babylon', ha per protagonista Emma Stone ed è ambientato a Hollywood, durante la transizione dal cinema muto a quello sonoro.

LAURA DERN
Ha vinto l'Oscar come migliore attrice non protagonista grazie a 'Storia di un matrimonio' e tornerà su grande schermo nei panni della paleobotanica Ellie Sattler in 'Jurassic World 3'. I film è già in lavorazione ed è atteso nelle sale cinematografiche per metà giugno 2021. Come il collega Brad Pitt, è anche impegnata sul fronte della produzione, per un documentario dedicato al fotografo e giornalista Pete Souza (fotografo ufficiale della Casa Bianca durante le presidenze di Ronald Reagan e Barack Obama).

RENÉE ZELLWEGER
Grazie al film 'Judy' ha conquistato il secondo Oscar in carriera, dopo quello vinto nel 2004 per 'Ritorno a Cold Mountain'. Al momento la sua agenda è libera, a meno che non ci sia un qualche progetto segreto che bolle in pentola. La scrittrice Helen Fielding sta però scrivendo un nuovo romanzo dedicato a Bridget Jones: l'eventuale adattamento sarà il nuovo ruolo di Zellweger su grande schermo?

JOAQUIN PHOENIX
Il vincitore dell'Oscar come migliore attore protagonista potrebbe tornare a vestire i panni di Arthur Fleck nell'ipotizzato 'Joker 2'. Di certo lo vedremo nel film 'C'mon C'mon', un dramma scritto e diretto da Mike Mills: Phoenix interpreterà lo zio di un ragazzino sensibile e talentuoso che fatica a gestire la relazione con un padre affetto da disturbo bipolare. 'C'mon C'mon' debutterà nelle sale cinematografiche durante il 2020, ma ancora manca una data ufficiale d'uscita.

TAIKA WAITITI
Grazie a 'Jojo Rabbit' ha vinto l'Oscar per la migliore sceneggiatura non originale ed è quello del gruppo dei premiati con l'agenda più intasata. In qualità di sceneggiatore e regista è al lavoro sul film Marvel 'Thor: Love and Thunder' (2021), sulla commedia sportiva 'Next Goal Wins' (parla della nazionale di calcio delle Samoa Americane) e sull'episodio pilota della serie TV 'Time Bandits': si tratta dell'adattamento televisivo dell'omonimo film di Terry Gilliam del 1981, uscito in Italia con il titolo 'I banditi del tempo' e storia di un giovane che per un gioco del destino si ritrova a fare parte di un gruppo di nani che viaggiano nel tempo in cerca di tesori da rubare.

Solo come sceneggiatore sta scrivendo un adattamento del fumetto 'Flash Gordon' e un film di 'Star Wars'. Siccome è anche attore lo vedremo nel film 'Free Guy' (esce il 2 luglio 2020 in Italia) e nel sequel di 'Suicide Squad' (agosto 2021, in un ruolo ancora non svelato dalla produzione).