Una scena del 'Dottor Stranamore' - Foto: Columbia Pictures/Hawk Films
Una scena del 'Dottor Stranamore' - Foto: Columbia Pictures/Hawk Films

La serie TV  'Chernobyl' (HBO/Sky) sta raccogliendo meritati elogi da parte di pubblico e critica, raccontando ciò che successe quando nell'aprile del 1986 esplose il reattore numero quattro della centrale atomica situata in Ucraina, allora territorio sovietico. Per chi volesse avere altri spunti di visione legati alle catastrofi nucleari, abbiamo raccolto quattro film che vale la pena di (ri)vedere: 'Sindrome cinese', 'Silkwood', 'Il dottor Stranamore' e 'The Day After - Il giorno dopo'.

Per approfondire la serie TV 'Chernobyl', ecco uscita, trama, trailer, recensioni

SINDROME CINESE (1979)
Una reporter televisiva e due membri del suo staff (un operatore di ripresa e un assistente al suono) sono testimoni di un incidente all'interno di una centrale nucleare, che viene risolto, ma che avrebbe potuto portare a una fusione del nocciolo: mentre affrontano resistenze alla messa in onda del servizio, scoprono gravi inadeguatezze dovute alla volontà di tagliare i costi di costruzione dell'impianto. Cast di tutto rispetto: Jane Fonda, Jack Lemmon e Michael Douglas.




SILKWOOD (1983)
Diretto da Mike Nichols, con un cast composto da Meryl Streep, Kurt Russell e Cher. Racconta la storia vera dell'operaia e sindacalista Karen Silkwood, che tentò di portare all'attenzione dei suoi colleghi e dell'opinione pubblica i rischi di contaminazione connessi a un impianto di produzione di combustibile nucleare situato in Oklahoma. Morì in seguito a un misterioso incidente automobilistico.




IL DOTTOR STRANAMORE (1964)
Scritta e diretta dal grande Stanley Kubrick, è una commedia nera e un eccellente esempio di satira nei confronti della Guerra Fredda e del rischio che degeneri in un attacco vero e proprio. La trama racconta di un generale pazzo che avvia un potenziale olocausto nucleare e dei massimi livelli politici e militari che tentano freneticamente di evitare il peggio. Nel cast spicca un superbo Peter Sellers.




THE DAY AFTER - IL GIORNO DOPO (1983)
In piena Guerra Fredda e con la paura che lo stallo tra le superpotenze potesse sfociare in un conflitto nucleare, il film 'The Day After' rappresentò una sorta di appello a evitare la catastrofe. Il regista e sceneggiatore Nicholas Meyer concentra l'attenzione sull'apparato politico e militare che innesca il reciproco bombardamento e sulle persone comuni che ne subiscono gli effetti devastanti.



Leggi anche:
- Too Old To Die Young, controversa serie tv di Amazon
- I paesi europei più amichevoli (e i meno ospitali) con i turisti
- Chef donna: ecco le due migliori al mondo