Foto: Netflix/Sky
Foto: Netflix/Sky

Indossare la maglia numero 10 è un onere e un onore come nessun altro, nel mondo del pallone: significa guidare la squadra, rappresentare un simbolo, concentrare su di sé l'attenzione dei tifosi e dei giornalisti. E se a portarla è un campione, allora presto cinema e televisione vorranno dedicare al fortunato calciatore un film, una serie TV oppure un documentario. Abbiamo raccolto tre show che si possono trovare in streaming: sono dedicati a Roberto Baggio, Francesco Totti e Diego Armando Maradona.

Leggi anche: 6 serie TV sul calcio, in streaming su Netflix e Amazon

IL DIVIN CODINO (Netflix)
Interpretato da Andrea Arcangeli, è un film di finzione che utilizza alcuni momenti della lunga carriera di Roberto Baggio per raccontare il campione dietro il pallone, concentrandosi sugli infortuni, i successi, le delusioni, le divergenze con alcuni allenatori e la conversione al buddismo. Una sintesi ardita, perché è impossibile raccontare tutto in 92 minuti ed è difficilissimo fare emergere un senso compiuto pescando qua e là dalla storia vera del Codino. Per saperne di più, leggi il nostro approfondimento.




SPERAVO DE MORÌ PRIMA (NOW TV)
È una serie TV di finzione ispirata all'autobiografia 'Un capitano', scritta da Francesco Totti insieme a Paolo Condò. La trama racconta gli ultimi due anni di carriera del capitano giallorosso, quelli caratterizzati da un fisico provato dagli infortuni, dall'età che avanza e da un rapporto problematico con l'allenatore Luciano Spalletti, ma anche dall'affetto enorme dei tifosi e da una classe che gli consente ancora di addomesticare il pallone come pochi altri. Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento.




MARADONA IN MESSICO (Netflix)
È una miniserie documentaristica che racconta la penultima grande avventura di Diego Armando Maradona: allenare i Dorados, vale a dire la squadra di calcio di Culiacán, principale città dello stato messicano di Sinaloa e territorio in larga parte controllato da un potente e spietato cartello della droga. Maradona rimarrà a Culiacán per due stagioni, 2018 e 2019, confrontandosi con i demoni della città e con quelli suoi personali.