In piena emergenza Coronavirus, con le uscite di casa centellinate al minimo indispensabile, anche fare la spesa è sempre più complicato. Code interminabili e ore passate in fila, però, si possono evitare grazie ad un’app tutta italiana, FilaIndiana: scopriamo come funziona.

L’app per scoprire quante persone sono in fila ai market
La regola numero uno in questa emergenza coronavirus, ormai è chiaro a tutti, è evitare di uscire di casa e, quindi, ogni sorta di assembramento. Fare la spesa al supermercato, però, è una di quelle attività concesse e ovviamente necessarie anche se, fatalmente, può diventare un momento abbastanza complicato da gestire se sono in tanti a recarsi in negozio nello stesso momento. Un piccolo aiuto arriva da un’app tutta italiana, sviluppata da Fulvio Bambusi e Andrea Torrone con il loro team di sviluppatori: si chiama filaIndiana.

Come funzione l’app
FilaIndiana, per il momento solo in Lombardia e in particolare a Milano ma in rapida espansione anche nel resto del Paese, ha mappato tutti i supermercati della città e riesce a fornire agli utenti in tempo reale i tempi di attesa in ogni negozio dando un grande aiuto a tutti quelli che devono uscire di casa e cercano la location meno congestionata per effettuare i propri acquisti di beni essenziali. L’app funziona proprio grazie agli utenti che la utilizzano che, una volta in coda, cliccano sul pulsante “sono in coda qui”, permettendo all’app di calcolare i tempi di attesa.

Il contributo degli utenti è essenziale
È chiaro quindi che per funzionare nel modo corretto gli utenti che utilizzano filaIndiana hanno un compito essenziale. Registrarsi mentre si è in coda per aiutare gli altri e permettere a se stessi di trovare il supermercato con meno fila: un piccolo ma importante aiuto in piena emergenza coronavirus.