Festa della mamma, foto simbolica (Businesspress)
Festa della mamma, foto simbolica (Businesspress)

Roma, 4 maggio 2019 – Ma quando è la Festa della mamma? Se non lo ricordate non siete per forza figli snaturati: da qualche anno la data della festa per ricordare tutte le mamme, infatti, è 'ballerina', perché deve cadere sempre di domenica: quest'anno il 12 maggio (l'anno scorso era il 13).
Insomma, come la Pasqua, è una festa mobile e pur essendo laica ha a che fare in qualche modo con la religione: cade sempre  la seconda domenica di maggio, il mese mariano dedicato alla madre più famosa di tutte, la Madonna.

Mamma mia quanto è dura fare la mamma: scrivi a Quotidiano.net

Non è sempre stato così: fino al 2000 facevamo gli auguri alle mamme sempre l’8 maggio, ma poi la Festa della mamma è stata ufficialmente spostata alla seconda domenica di maggio, per permettere a tutte le mamme lavoratrici di trascorrere il giorno di festa con i figli (e forse anche per adeguarla alla tradizione statunitense). 

UN PO' DI STORIA - Le origini della ricorrenza sembrano essere legate alle antiche popolazioni politeiste che, nel periodo primaverile, celebravano le divinità femminili legate alla terra e alla sua ritrovata fertilità. Anche gli Elleni, nell'antica Grecia, dedicavano alla mamma un giorno dell'anno e la festa coincideva con le celebrazioni in onore della dea Rea, madre di tutti gli Dei. Gli antichi romani, invece, intitolavano una settimana intera alla divinità Cibile, simbolo della Natura e di tutte le madri.

PAESE CHE VAI... - Oltre che in Italia, si festeggia la mamma la seconda domenica di maggio anche negli Stati Uniti, in Australia, in Turchia, in Finlandia, in Svizzera, Danimarca e Belgio. In Norvegia invece viene celebrata la seconda domenica di febbraio, mentre in Argentina cade durante il secondo fine settimana di ottobre

In Gran Bretagna le celebrazioni legate alla festa della mammasono più recenti:  risalgono al XVII secolo. Originariamente il 'Mothering Sunday' – che cadeva nella quarta domenica di quaresima - era l'occasione, per tutti i bambini che vivevano lontano dalle loro famiglie (chi per imparare un mestiere e chi perché costretto a fare il servo per guadagnarsi da vivere) di poter ritornare a casa per un giorno. I ragazzi che facevano visita alle loro famiglie portavano alle mamme fiori e altri regali.

In America, invece, la festa è più 'politica', legata ai movimenti che chiedevano il suffragio alle donne e predicavano la pace. Nel maggio 1870, negli Stati Uniti, Julia Ward Howe, attivista pacifista e promotrice dell'abolizione della schiavitù, propose l'istituzione del 'Mother's Day for Peace'. Ma non ebbe molto successo. Qualche anno dopo ci riprovò Anna Jarvis che celebrò il 'Mother’s Day' in onore di sua madre, anche lei pacifista. Nel 1914 l'allora presidente degli Stati Uniti d'America Woodrow Wilson, per dimostrare profondo rispetto nei confronti di tutte le mamme, con una delibera del Congresso, istituì il 'Mother's Day' la seconda domenica di maggio.

In Italia la moderna 'Festa della mamma' fu celebrata per la prima volta nel 1957 da don Otello Migliosi, un sacerdote di Assisi. E quando il 18 dicembre 1958 il senatore Raul Zaccari propose un disegno di legge per istituire la 'Festa della mamma', suscitò un acceso dibattito che si concluse soltanto l’anno successivo.