La prima bozza di calendario per le sfilate della Milano Fashion Week Women’s Collection che avrà luogo dal 21 al 27 settembre per presentare le collezioni uomo e donna primaveraestate 2022, è già stilata. L’appunto è di mano del presidente della Camera nazionale della Moda Italia, Carlo Capasa (nella foto), leccese, 63 anni, che ha traghettato il fashion nazionale e internazionale durante il lungo e doloroso periodo della pandemia, reagendo al lockdown dapprima con un calendario tutto digitale poi via via aprendolo anche ad alcune sfilate fisiche, tanto per ricominciare coi riti più importanti del settore (aggiornamenti sul sito www.cameramoda.it).

"La Fashion Week di settembre segna un importante ritorno alle sfilate fisiche con 61 appuntamenti, di cui 42 in presenza - anticipa Capasa che non ha mai perso fiducia, tenacia e passione per il suo lavoro di presidente di CNMI -. Tra le novità, il ritorno in calendario di Roberto Cavalli, sotto la direzione creativa di Fausto Puglisi; e poi Moncler e Boss".

Saranno inoltre presenti per la prima volta, i brand MM6 Maison Margiela; Luisa Spagnoli; HUI e Vitelli. Durante la Fashion Week avrà luogo anche la sfilata di Milano Moda Graduate, la manifestazione giunta alla sua settima edizione, che valorizza il talento degli studenti provenienti dalle migliori scuole di moda italiane. "Ripartire dai giovani e valorizzare la nostra incredibile filiera, unica al mondo, attraverso le sfilate, gli eventi e le presentazioni, in presenza, dei nostri brand ci dà nuova speranza per guardare al futuro", conclude Capasa.

Nella prima giornata, il 22 settembre, occhi puntati su Fendi e sul ritorno di Roberto Cavalli, poi il 25 settembre sfilerà Giorgio Armani, e il 26 ci saranno Luisa Spagnoli, Laura Biagiotti, Emilio Pucci, e il marchio cinese Hui. Il calendario aggiornato e definitivo con le presentazioni e gli eventi sarà presentato in occasione della conferenza stampa di Camera Moda in programma il 7 settembre.

Eva Desiderio