29 mar 2022

Ezra Miller arrestato alle Hawaii

L'attore di 'Justice League' e 'Animali fantastici' accusato di molestie e di avere causato disordini in un bar

Ezra Miller
Ezra Miller

Poco dopo la mezzanotte del 28 marzo Ezra Miller è stato arrestato dalla polizia di Hilo, principale centro abitato dell'isola di Hawaii. Sono state formalizzate le accuse di condotta disordinata e molestie ed è stata fissata una cauzione di 500 dollari, pagata la quale l'attore è stato rilasciato. Dovrà comunque rispondere delle accuse a suo carico.

Ventinovenne originario del New Jersey, Ezra Miller è famoso per avere interpretato Flash nei film dedicati ai supereroi di casa DC (per esempio 'Justice League') e per essere uno dei protagonisti della saga 'Animali fantastici'. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, l'attore si trovava in un bar di Hilo e, forse per colpa dell'eccessivo uso di alcol, ha iniziato ad "agitarsi" e a "gridare oscenità" mentre alcuni avventori si esibivano al karaoke.

A un certo punto ha "strappato il microfono dalle mani di una ventitreenne" e in un secondo momento "si è gettato su un trentaduenne che stava giocando a freccette". Nel primo caso incorrendo nel reato di condotta disordinata e nel secondo in quello di molestie. "Il proprietario del bar gli ha chiesto numerose volte di calmarsi, ma senza successo". Così è stata chiamata la polizia e Miller è finito in manette. Al momento mancano dichiarazioni ufficiali da parte del diretto interessato o dei suoi portavoce.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?