10 mag 2022

Eurovision Song Contest 2022: Meghan Markle diventerà un simbolo di denuncia

La duchessa del Sussex è la protagonista del brano "In corpore sano" dell’artista serba Konstrakta in gara all’Eurovision

Un primo piano di Meghan Markle
Un primo piano di Meghan Markle

Meghan Markle sarà, in maniera del tutto involontaria, una dei protagonisti del prossimo Eurovision Song Contest 2022. L’artista Konstrakta – in gara come rappresentante della Serbia nella kermesse canora che quest’anno si svolgerà a Torino dal 10 al 14 maggio – nomina infatti la Duchessa del Sussex proprio in apertura del suo brano dal titolo “In corpore sano”. La consorte del principe Harry rappresenta, in questa canzone, un pretesto da cui partire per affrontare argomenti delicati e diventa a tutti gli effetti un simbolo di protesta e di denuncia.

Eurovision Song Contest 2022: diretta sala stampa

Cosa dice il testo su Meghan Markle
Il primo verso della canzone “In corpore sano” recita: “Qual è il segreto dei capelli sani di Meghan Markle?”. Quella che all’apparenza potrebbe sembrare una domanda leggera o utilizzata per sfruttare l’onda della celebrità della duchessa (e magari il clickbait), ha in realtà un duplice significato. Si parla dell’acconciatura e dei capelli della ex royal per sottolineare quanto spesso le donne famose o di spettacolo come la Markle vengano giudicate per il loro aspetto fisico e non per l’impegno profuso in ambito civile e sociale. Un argomento su cui la stessa ex interprete di Suits, da sempre paladina di molte battaglie femministe, si è spesso pronunciata.

Il riferimento alla salute di Meghan Markle
Nella canzone si parla di capelli “sani” e non semplicemente belli, perché l’intero brano cerca di porre l’attenzione su diversi aspetti che riguardano la salute, in particolare quella degli artisti serbi a cui è negata l’assicurazione sanitaria. Il testo, infatti, nei versi successivi contiene alcune esortazioni: “l’artista deve essere sano/sii sano/devo essere sana” e anche la chiusa “l’artista è invisibile in nome della salute”.
Il titolo del brano include invece un altro messaggio sociale legato alla salute: si tratta di un riferimento letterario alla massima latina “Mens sana in corpore sano” di Giovenale, che lega la salute mentale a quella fisica. Anche in questo caso si ritrova il legame con Meghan Markle e il principe Harry. I duchi del Sussex hanno infatti più volte tentato di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della salute mentale e dei disturbi legati alla depressione.

Il videoclip, la pandemia e Marina Abramovich
Il tema dell’assicurazione sanitaria non garantita in Serbia a chi lavora nel campo dell’arte e della musica è diventato ovviamente più dibattuto nel corso della pandemia, perché la facilità con cui il virus si è diffuso ha creato non poche preoccupazioni a tutti coloro che non hanno la possibilità di curarsi gratuitamente. È anche per questa ragione che, nel videoclip originale del brano, Konstrakta si lava più volte le mani e si igienizza ripetutamente. Un gesto che è diventato familiare per tutti e che la cantautrice ha portato anche sul palco, nel corso delle qualificazioni nazionali per l’Eurovision Song Contest. La particolare coreografia in cui si strofina nervosamente le mani è valsa a Konstrakta anche un paragone con l’artista Marina Abramovic. La funzionalità e la potenza dell’azione nel corso dell’esibizione canora hanno ricordato infatti le performance della Abramovic, anche lei di origine serba, da sempre abituata a utilizzare il corpo come mezzo di espressione.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?