Quattro specie di bandicoot sono state dichiarate ufficialmente estinte
Quattro specie di bandicoot sono state dichiarate ufficialmente estinte

Roma, 6 marzo 2021 - Addio alla bettongia nana del Nullarbor, al bandicoot striato sudorientale e alla volpe volante bruna. Con la ratifica ufficiale da parte del governo della scomparsa di dodici specie, l'Australia si conferma la terra dell'apocalisse per i mammiferi, conquistando il poco invidiabile record mondiale di 34 estinzioni recenti nella categoria. A onor del vero, va detto che l'Australia vanta un tasso di biodiversità molto superiore rispetto a gran parte degli altri paesi, ma il dato resta comunque impressionante: si tratta del 38% delle specie di mammiferi estinte a partire dall'età moderna, negli ultimi cinquecento anni.

Gli ultimi avvistamenti

Per undici di questi dodici animali si tratta solo del necrologio, considerando che non erano stati più avvistati dal 1950 e che la loro sparizione, già risaputa, attendeva solo l'ufficialità. Uno invece è una perdita recente: nonostante i successivi tentativi di rintracciarlo, l'ultimo esemplare di pipistrello dell'Isola di Natale è stato localizzato nel 2009, poi più nulla. All'elenco si aggiunge anche un rettile, la specie estinta numero tredici: lo scincide che viveva pure lui sull'Isola di Natale, di cui non si hanno notizie dal 2014. "Non esiste alcun altro paese, ricco o povero, che si avvicini a questo primato", ha detto Suzanne Milthorpe, una delle responsabili dell'organizzazione ambientalista Wilderness Society, commentando la lista aggiornata.

La lista dei 13 estinti

Questi animali perduti sono caduti vittime dei gatti randagi, dei predatori importati sull'isola come le volpi, della trasformazione o distruzione del loro habitat, degli incendi e di altre cause. Li ricordiamo qui: i piccoli marsupiali bettongia nana del Nullarbor (Bettongia pusilla) e Bettongia anhydra, il coniluro "del Capricorno" (Conilurus capricornensis), il grande topo saltatore (Notomys robustus), il bandicoot striato di Liverpool Plains (Perameles fasciata), il marl (Perameles myosuros), il bandicoot striato sudorientale (Perameles notina), il bandicoot fasciato di Nullarbor (Perameles papillon), il pipistrello dell'Isola di Natale (Pipistrellus murrayi), il topo dalle orecchie lunghe (Pseudomys auritus), il topo blu-grigio (Pseudomys glaucus), la volpe volante bruna (Pteropus brunneus) e infine lo scincide dell'Isola di Natale (Emoia nativitatis).